Carboidrati, i buoni motivi per non eliminarli dalla dieta

Carboidrati, i buoni motivi per non eliminarli dalla dieta








Che si tratti di pane, pasta o patate, spesso siamo portati a credere che i carboidrati siano il naturale nemico della perdita di peso. Tuttavia, per un dietologo, questo non potrebbe essere affermazione più lontana dalla verità.

La celebre dietologa anglosassone Melissa Meier ha rivelato a ‘Body and Soul’ i cinque motivi per cui lei non taglierà mai i carboidrati dalla sua dieta.

Ecco perché non dovresti escludere le patate

Aumentano la tua energia. I fagioli, i ceci e le lenticchie non sono solo una buona fonte di energia a lunga durata, ma sono anche una grande proteina a base vegetale che aiuta a promuovere la crescita e la riparazione dei muscoli. Inoltre alcune verdure sono come i superalimenti in quanto possono aiutare a promuovere un intestino sano.

Un altro dei principali motivi per non demonizzare i carboidrati è che la scienza in realtà impone che non si dovrebbe. “Mangiare cereali (in particolare i cereali integrali) è stato associato a una vita più lunga, oltre a un ridotto rischio di malattie cardiache, diabete e persino cancro”, ha affermato Meier. Anche se questo non significa che dovresti mangiare un piatto strapieno di spaghetti ogni giorno, ma basta concentrarsi sul numero corretto di carboidrati complessi.

Fanno parte di una dieta equilibrata

Mentre potrebbero essere leggermente più calorici di altri alimenti, la signora Meier sostiene che i carboidrati fanno parte di una dieta equilibrata come anche i latticini, che è una fonte di carboidrati. Si consiglia di optare per alimenti come latte, yogurt e formaggio, che sono entrambi ricchi di proteine ​​e calcio, che è fondamentale per ossa e denti forti.

I frutti sono un’importante fonte di carboidrati e Mrs. Meier ha detto che la prossima volta che qualcuno dice di evitare la frutta a causa dello zucchero che contiene, dovresti ignorarli. “Sì, la frutta contiene zuccheri naturali, ma è ancora super nutritiva e non ci sono tipi di frutta migliori o peggiori di altri”, ha detto. L’ideale è mangiare due frutti diversi al giorno per fare il pieno di antiossidanti utili contro le malattie.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post