Cardo, tutto su questo ortaggio autunnale. Scopri perchè mangiarlo

Cardo, scopri perchè mangiarlo. Le proprietà nutrizionali e i benefici di questo ortaggio tipico della stagione autunnale.

cardo
foto pixabay

Il cardo è una varietà di ortaggio nota scientificamente con il nome di Cynara cardunculus altilis, una pianta appartenente alla famiglia delle Asteraceae.

Si tratta di una pianta erbacea perenne dall’aspetto eretto, di colore verde e gambi più chiari o biancastri e di altezza che può raggiungere i due metri, ramificato in fioritura, robusto e striato, presenta foglie alterne e in certi casi spine.

Originario delle zone mediterranee, coltivato anche in zone secche e aride, si usa sia come prodotto alimentare, che anche come preparato fitoterapico (cardo selvatico o mariano).Contrariamente ad altre verdure il gelo è fondamentale per il cardo, infatti, dopo una gelata, la consistenza di questo ortaggio diventa migliore e più tenera. Il sapore ricorda quello amarognolo del carciofo.

Cardo, proprietà e valori nutrizionali

Usato selvatico in fitoterapia in estratti e tisane, il cardo alimentare è noto per le sue virtù depurative, in particolare come tonico per il fegato grazie alla presenza di una sostanza nota come silibina che aiuta a smaltire le tossine accumulate nell’organismo.

cardo
foto Pixabay

Inoltre ha proprietà lassative, essendo molto ricco di fibre e contiene sostanze antiossidanti, che contribuiscono a mantenere giovane l’organismo, sali minerali e vitamine.

Note anche le sue proprietà anticolesterolemizzanti, digestive e bruciagrassi.

Potrebbe interessarti anche -> I limoni, ricchi di vitamine e benefici. Le proprietà che non ti aspettavi

Il cardo si pulisce tagliando in pezzi il lungo gambo ed eliminando la parte filamentosa delle coste, fino ad arrivare al cuore chiaro e tenero. Buono lessato, con una cottura molto lunga, viene cucinato in vari modi.

Solo il cardo gobbo di Nizza Monferrato o altre tipologie più pregiate sono buone anche consumate crude.

Potrebbe interessarti anche -> Asparagi, perchè fanno bene all’organismo? Proprietà e benefici