Carenza di ferro? Questa dieta ti aiuterà a integrarlo: miracolosa!

La carenza di ferro comporta effetti negativi sull’organismo. Grazie alla dieta è possibile integrare questo minerale fondamentale.

Carenza ferro
Carenza ferro (Foto di Andrea Piacquadio da Pexels)

 

Stanchezza, mancanza di energie e fiato corto. Questi sono solo alcuni degli effetti negativi determinati dalla carenza di ferro, minerale fondamentale per la produzione nell’organismo di emoglobina. Quest’ultima è una proteina che si trova nei globuli rossi, capace di portate l’ossigeno alle varie parti del corpo.

Inoltre permette di dare vita alla mioglobina: si tratta di una proteina correlata con l’ossigeno delle fibre dei muscoli che fa parte di vari enzimi, il cui ruolo è imprescindibile per svariate reazioni metaboliche.

Tutte queste funzioni vitali del ferro fanno sì che sia un elemento chiave per la sopravvivenza del fisico e per questo è molto importante assumerlo nelle giuste quantità. Una carenza può portare a malesseri diffusi quali spossatezza, mal di testa, insonnia, pallore, fastidi alla gola, perdita dei capelli, unghie indebolite.

Partire dalla dieta per integrare questo mirale è una scelta ottimale, con cui prevenire questa pericolosa carenza.

Carenza di ferro: risolverla partendo dalla tavola

carne tenera
foto pixabay

Partire dalla tavola per colmare la carenza di ferro è un’ottima via in quanto questo minerale è presente in molti alimenti. I soggetti più a rischio di questa problematica sono gli sportivi, le donne in età fertile, coloro che presentano intolleranze alimentari o che hanno problematiche intestinali.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > Uova, quante mangiarne in una settimana? Parlano gli esperti

Con la dieta giusta è possibile risolvere questa criticità conosciuta anche con il termine di anemia. In particolare è bene puntare su alimenti come le carni, ricche di ferro: dal manzo, al tacchino, al fegato, ai salumi.

Anche le proteine di pesce sono una valida opzione come nel caso di uova, frutta secca, legumi, verdure a foglia verde scuro, farine di soia e cereali integrali.

Inoltre è bene puntare su alimenti ricchi di vitamina C, come kiwi, agrumi, pomodori e broccoli.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > Ricetta veloce del filetto di salmone in crosta di pasta fillo

uova
foto pixabay

È importante prestare poi attenzione ad alimenti che potrebbero ostacolare l’assorbimento del ferro: tra questi latte, latticini, caffè e tè, da ridurre e soprattutto se assunti farlo lontano dai pasti.