Carenze di vitamine e sali minerali: giovani a rischio salute mentale

Carenze di vitamine e sali minerali: giovani a rischio salute mentale

Ansia e depressione giovanile possono essere in correlazione con una cattiva alimentazione. La scarsità di vitamine e sali minerali può mettere in crisi la salute mentale adolescenziale. Secondo uno studio inglese i giovani tra i 16 ei 25 anni sono la generazione più infelice e quasi la metà ha avuto un problema di salute mentale.

Seguire una dieta sana ed equilibrata non è di solito in cima alla lista delle cose da fare per la maggior parte degli adolescenti, si sentono invincibili, cose come le malattie cardiache e il cancro sono problemi di cui solo le persone anziane devono preoccuparsi . Si sentono in forma e in salute e hanno un sacco di energia, quindi perché preoccuparsi di ciò che mangiano?

Quello che non sanno è che molte malattie di cui le persone soffrono in età matura vengono seminati nelle prime fasi della vita. Diventa cruciale in età adolescenziale non farsi mancare vitamine e sali minerali. I risultati pubblicati di recente dalla National Diet and Nutrition Survey (NDNS) hanno rivelato che molti adolescenti hanno livelli incredibilmente bassi di diverse vitamine e minerali chiave, e secondo gli studiosi possono essere causa dell’aumento dei problemi di salute mentale, ma significa anche che stanno accumulando tutti i tipi di problemi di salute per il proseguimento della vita

“L’apporto nutrizionale è un fattore che i genitori non possono controllare quando i figli di fuori casa, quindi bisogna fare del nostro meglio per garantire ai nostri ragazzi di raggiungere una vasta gamma di vitamine e minerali quando sono a casa. Uno dei risultati più scioccanti del NDNS è stato il fatto che solo l’8% dei giovani di età compresa tra 11-18 anni ha mangiato le cinque o più porzioni di frutta e verdura raccomandate, con una media di 2,8 porzioni al giorno. Bassi livelli di grassi folati e omega-3 sono stati correlati anche con la depressione e altri problemi di salute mentale. Un altro vero motivo di preoccupazione è il numero di giovani che non riescono ad assumere abbastanza calcio nella loro dieta.

Il calcio è particolarmente importante per bambini, adolescenti e giovani adulti perché le loro ossa sono ancora in crescita e questo è quando il calcio si deposita nelle ossa: più calcio si deposita nelle ossa mentre crescono più basso è il rischio di osteoporosi in età avanzata. La conclusione dello studio britannico è che i giovani rappresentano una mina ad orologeria dal punto di vista sanitario e, prima che sia tardi, bisogna correre ai ripari.

 

 

Condividi sui social
Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post