Carlo Cracco, da giudice di MasterChef a padre premuroso: ecco come ha svezzato i 4 figli

Non solo sex symbol e cuoco amatissimo, lo chef è anche un super papà che ama alla follia i suoi figli e che vizia anche in cucina. 

Carlo Cracco ha svezzato figli così ricetta famiglia
Carlo Cracco (Foto Instagram)

Classe 1965, Carlo Cracco è nato in provincia di Vicenza l’8 ottobre e dopo la scuola alberghiera e la gavetta in alcuni dei migliori ristoranti del Nord Italia, ha scalato le vette di un business che in questi anni è diventato tra i più quotati in borsa. La sua innata pignolerie, nonché il suo carattere burbero, lo hanno portato a diventare giudice in uno dei talent più famosi di cucina, “MasterChef Italia”, che però ha lasciato nel 2017.

Se la sua vita lavorativa nel ristorante e Milano, e le varie collaborazioni con brand del settore cucina, è sempre al centro dei gossip, molto meno sappiamo invece della sua vita privata. Lo chef è stato sposato due volte ma la prima moglie sembra sparita nell’ombra e non sappiamo nulla di lei, se non che gli ha regalato due splendide figlie che Cracco adora, Irene (14 anni) e Sveva (18 anni).

Due anni dopo il divorzio la conoscenza dell’amore della sua vita, Rosa Fanti di 17 anni più giovane, con cui è convolato a nozze nel 2018 e che lo ha reso nuovamente padre di due maschietti, Pietro e Cesare. Volete sapere quale alimento lo chef ha dato per la prima volta ai figli in fasce?

Carlo Cracco lo ha fatto davvero: lo ha dato da mangiare ai figli per svezzarli

Da quello che lo chef ha svelato a Vanity Fair qualche tempo fa, l’incontro con Rosa che è una responsabile comunicazione, è avvenuto ad un evento in cui lui cucinava.

Carlo Cracco ha svezzato figli così ricetta famiglia
Rosa e Carlo al Fuori Salone 2021 (Foto Instagram @rosafanti)

Il giorno dopo, lei ha ricevuto un messaggio sul cellulare non firmato con scritto “Piacere di averti conosciuto”. Dopo un po’ di ore, lui si è presentato nel suo posto di lavoro con la scusa di volerla vedere. La scintilla è scattata dopo un lungo corteggiamento molto insistito da parte di lui.

Come è avvenuto il primo appuntamento però? A Grazia si è concessa proprio la moglie che ha confessato: “Quando è venuto a casa mia, come prima cosa ha aperto il frigorifero. Dentro c’era solo una confezione di piadine precotte e una mozzarella: volevo morire. Carlo l’ha richiuso e mi ha detto: ‘Da domani la spesa la faccio io’. Il giorno dopo si è presentato con dieci borse piene di cibo: ‘Non toccherai mai più un fornello’. Poi si è messo a cucinare, piccione con patate e castagne. L’ho assaggiato e lì ho capito: ‘sono fritta’.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Jasmine Carrisi beccata con lui, il “vizietto” della giovane figlia di Albano

 

View this post on Instagram

 

Un post condiviso da Rosa Fanti (@rosafanti)

E proprio il piccione è il filo conduttore dello chef che lo lega alla sua famiglia: “Vengo da una famiglia dove eravamo quattro fratelli, mi piace l’idea che in casa ci sia sempre casino“. Aveva spiegato. Questo cibo è stato anche il modo con cui ha svezzato i suoi quattro figli: “È tradizione, in casa nostra, svezzare tutti al sesto mese con il piccione. È carne rossa però magra, la migliore per i bambini, perché non è pesante“. Voi lo fareste?