Carpaccio al Polpo

PREPARAZIONE: 15 minuti COTTURA: 30 minuti
DIFFICOLTA': Facile COSTO: Medio
Carpaccio al Polpo
LA PREPARAZIONE

 

1

Per iniziare puliamo e laviamo bene il polpo: eliminare gli occhi, eliminare le viscere contenute nella testa e girare la testa al contrario in modo da lavarlo bene, eliminate con le dita il becco centrale, dopodiché lavate accuratamente sotto acqua fresca corrente.

2

In una pentola abbastanza capiente portiamo ad ebollizione l’acqua e inseriamo un bicchiere di vino bianco e aggiustiamo di sale. Laviamo bene uno scalogno e, dopo aver tagliato le due estremità, dividiamo a metà e andiamo ad inserirlo con tutta la buccia nella pentola dell’acqua.

3

Dopodiché inseriamo anche tutti gli aromi: foglie di alloro, bacche di ginepro, granelli di pepe, le foglie di basilico e infine, il tappo di sughero. Quindi copriamo con un coperchio e portiamo bene ad ebollizione.

4

Ora immergiamo il polpo dentro l’acqua bollente, tenendolo per la testa, per 6 o 7 volte, su e giù nella pentola, finché non si sarà arricciato, questo sbalzo termico servirà a renderlo morbido. Dopodiché lo lasciamo nell’acqua e facciamo cuocere a fuoco basso per 30 minuti con coperchio semiaperto.

5

Una volta cotto, spegniamo il fuoco e lasciamo riposare il polpo nella sua acqua per circa mezz’ora con il coperchio, questa volta, ben chiuso. Passato il tempo di riposo, siccome il polipo sarà ancora caldo, aggiungiamo del ghiaccio per andare a creare uno shock termico in modo che si ricompatti la sua pelle.

6

Nel frattempo che il ghiaccio si sta sciogliendo e il polpo si sta ricompattando, tagliamo una bottiglia di plastica a metà, meglio se tonda.

7

Trascorso il tempo indicato, togliamo il polpo dall’acqua e lo mettiamo su un tagliere. Tagliamo i tentacoli alla base dell’attaccatura con il corpo, dividendo bene ogni singolo tentacolo e tagliamo la testa a metà. Dopodiché disponiamo all’interno della bottiglia tutti i pezzi del polpo pressandoli man mano con un batticarne in modo da favorire la fuoriuscita dell’acqua in eccesso. Quando avremo inserito tutti i pezzi di polpo, tenendo inclinata la bottiglia, togliamo i liquidi in eccesso.

8

Con un coltello pratichiamo dei tagli laterali su tutto il bordo della bottiglia per formare delle linguette da ripiegare per sigillare la bottiglia. Quindi pressiamo i lembi verso l’interno e tenendo il tutto ben compattato avvolgiamo nella pellicola trasparente. Poniamo il blocco di polpo in frigorifero per almeno 12 ore.

9

Quando è il momento di affettarlo, eliminiamo la pellicola e tagliamo la bottiglia facendo attenzione a non rovinare il polpo all’interno, quindi affettiamo molto sottile. Riporre le fette di polpo in un piatto da portata.

10

Prepariamo il condimento: tagliamo i pomodorini pachino a rondelle sottili, dopodiché li poniamo in una ciotola e aggiungiamo 2 o 3 foglie di basilico spezzettate, sale, olio extravergine d’oliva e aceto balsamico. Mescoliamo il tutto. Sulle fette di polpo aggiungiamo un filo d’olio extravergine d’oliva, un po’ di pepe, aceto balsamico e al centro i pomodorini conditi. Decoriamo il piatto con qualche foglia di basilico.

A dish of octopus carpaccio with basil and a lemon slice

Attiva modalità lettura
INGREDIENTI
(Porzioni 6)

    1,2 kg di Polpo

    Per la cottura del polpo:
    5 o 6 foglie di basilico
    1 0 2 foglie di alloro
    1 scalogno
    4 o 5 granelli di pepe
    2 bacche di ginepro
    Sale grosso
    1 bicchiere di vino bianco
    1 tappo di sughero

    Condimento per carpaccio di polpo:
    4 pomodorini pachino
    2 o 3 foglie di Basilico
    Sale e pepe
    Aceto balsamico di Modena
    Olio extravergine d’oliva

Fai il login e salva tra i preferiti questo post