Carta acquisti per la spesa, si può già fare la richiesta | Soldi ogni due mesi direttamente sul conto

Ecco i requisiti e i modelli da utilizzare per richiedere la carta acquisti per la spesa 2023. Scopriamo cosa si può comprare, e i parametri per averne diritto.

social card
Carta acquisti per beni di prima necessità (AdobeStock)

Nel 2023 appena iniziato sarà possibile richiedere la Carta acquisti chiamata anche Social Card. Si tratta di una carta elettronica da utilizzare per l’acquisto di beni e servizi di prima necessità.

Istituita con il Decreto Legge n. 112 del 2008 è rinnovata e i parametri per averne diritto sono stati modificati ed ampliati.

Il valore è di un importo mensile di 40 euro che viene accreditato ogni 60 giorni. Un assegno bimestrale quindi che può servire a molte famiglie in situazione di disagio economico.

Gli acquisti possono essere effettuati presso supermercati, negozi di generi alimentari, farmacie e parafarmacie. Ma l’assegno può essere usato anche per pagare le bollette di luce e gas.

Requisiti: chi può richiedere la Social Card

La Carta acquisti può essere richiesta da famiglie con bambini al di sotto dei 3 anni di età che presentino un valore massimo dell’indicatore ISEE pari a euro 7.640,18 euro , importo aggiornato al 2023.

social card
Carta acquisti per la spesa (AdobeStock)

Il richiedente deve avere cittadinanza italiana o di uno Stato appartenente all’Unione Europea o essere familiare di cittadino italiano, non avente la cittadinanza di uno Stato membro dell’Unione Europea.

LEGGI ANCHE: Calza della befana basta cioccolatini | Metti dentro queste cose e saranno tutti felici

Ma anche titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, rifugiato politico o titolare di posizione sussidiaria.

Può richiederla chi da solo o con l’esercente la potestà genitoriale/soggetto affidatario sia intestatario di più di un’utenza elettrica domestica o no, di più di due utenze del gas, di più di due autoveicoli.

Inoltre tra i requisiti c’è quello di essere proprietario di più di un immobile ad uso abitativo con una quota superiore o uguale al 25%, o di immobili ad uso non abitativo con una quota superiore o uguale al 10%. Il patrimonio mobiliare deve risultare superiore a 15.000 euro nella dichiarazione ISEE.

LEGGI ANCHE: Cornetti allo yogurt senza uova e burro, colazione dei campioni o merenda golosa?

Possono richiedere la Social Card anche i cittadini tra i 65 e i 70 anni di età, che abbiano un valore massimo dell’indicatore ISEE e di redditi percepiti non superiore a 7.640,18 euro.

Se con età superiore a 70 anni, il valore massimo dell’indicatore ISEE è sempre pari a 7.640,18 euro ma con importo complessivo dei redditi percepiti non superiore a 10.186,91 euro.

Rimangono anche gli altri parametri ovvero essere titolari della cittadinanza italiana o della cittadinanza di uno Stato appartenente all’Unione Europea.

Ma anche essere familiare di cittadino italiano, non avente la cittadinanza di uno Stato membro dell’Unione Europea, titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente oppure  rifugiato politico o titolare di posizione sussidiaria.

LEGGI ANCHE: Spumante avanzato? Niente panico | Le ricette che ti aiutano a non sprecare nulla

Il richiedente deve rientrare, da solo o insieme al coniuge, come per le famiglie con bambini al di sotto dei 3 anni, nei parametri descritti sopra per quanto riguarda intestazioni di utenze e proprietà.

Inoltre non deve fruire di vitto assicurato dallo Stato o da altre pubbliche amministrazioni come a seguitio di  ricovero in istituti di cura di lunga degenza.

Come richiedere la Social Card

La Carta acquisti si ottiene compilando il modulo predisposto dal Mef ma solo per la prima volta, cioè se il richiedente non ne ha già beneficiato negli anni precedenti per i quali se rientrano nei requisiti previsti scatterà in modo automatico.

I modelli sono disponibili presso gli uffici postali. Al modello è necessario allegare l’originale e una fotocopia di un documento d’identità; il modello ISEE in corso di validità, anche in fotocopia; l’ originale del documento d’identità dell’eventuale soggetto delegato.

social card
Social Card (AdobeStock)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

A seguito della richiesta, se verrà accettata sarà risposto con l’invio di una comunicazione all’indirizzo di residenza indicato per ritirare la Carta presso un ufficio postale abilitato con l’accredito immediato delle prime due mensilità.