Castagne sciroppate, ricetta facile e veloce per conservare al meglio questi frutti di stagione

Avete mai pensato di conservare le castagne sotto acqua e zucchero? Si tratta di uno stratagemma ingegnoso per gustarle tutto l’anno.

Castagne sciroppate ricetta super veloce
Castagne sciroppate (Foto Pinterest @gnibagnian)

Di solito sono le pesce oppure albicocche ad essere sciroppate per una conservazione prolungata nel tempo e la loro consumazione anche in inverno quando non sono di stagione.

Noi vi proponiamo tramite l’ultimi ricetta di Cookist le castagne sciroppate, un modo davvero utili per poterle avere a disposizione tutto l’anno per arricchire dolci oppure piatti salti come uno spezzatino oppure delle pappardelle ai funghi.

Ingredienti e preparazione della castagne sciroppate

Fate solo attenzione che le castagne siano molto fresche quando fate questa operazione per vitare che poi in fase di cottura risultino sgradevoli ospiti che emergono dalle cavità interne dei frutti.

Castagne sciroppate ricetta super veloce
Castagne appena colte (Foto di congerdesign da Pixabay)

INGREDIENTI

  • 1 kg di castagne
  • 600 g di zucchero bianco 1,5 l acqua
  • 1 bastoncino di cannella
  • Succo di un limone

PREPARAZIONE (circa 60 min)

Si parte incidendo le castagne con un coltellino sottile, metterle poi a bollire in acqua dissalata per circa 20 minuti. Al termine vanno versate su di un canovaccio di cotone e dopo aver aspettato circa 15 minuti per il loro raffreddamento vanno spellate e messe nei vasetti di vetro.

In una pentola versare l’acqua, aggiungete lo zucchero, il succo di limone e il bastoncino di cannella e portare ad ebollizione. Rimuovere la schiuma che si va a formare e riempire i vasetti con lo sciroppo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Chef Hiro, la sua crema di castagne è sublime. Ricetta rapida con soli 4 ingredienti

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Cookist (@cookist)

Chiuderli immediatamente e capovolgerli in modo ch si formi una bolla d’aria che tappi i vasetti ermeticamente. Possono essere conservate anche un anno in dispensa lontani da fonti di calore e luce.