Cenone di Capodanno | Questi alimenti non devono assolutamente mancare in tavola

Ci sono alimenti che per tradizione vengono mangiati al cenone di Capodanno, ognuno con un motivo. Ecco quali sono e perché inserirli nel menù.

cibi cenone capodanno
Cenone di Capodanno (Pixabay)

Cosa si mangia al super ferstoso cenone di Capodanno? L’innovazione è sempre ben accetta e così anche le esigenze alimentari personali di ciascuno, ma quando si tratta delle feste ci sono usi e tradizioni che continuano a durare nel tempo.

Nella tavola della ricca e abbondante cena che si usa fare l’ultimo giorno dell’anno a cui segue l’attesa della mezzanotte con l’immancabile brindisi beneaugurante per festeggiare l’inizio di un nuovo anno sempre carico di sogni, speranza, aspettative e propositi ci sono alcuni cibi che sono considerati un must.

Dietro ad ognuno c’è un preciso motivo e in genere sono alimenti che assumono un valore di portafortuna, di buon auspicio per un particolare riferimento.

Scopriamo quali sono e come allestire un menù che preveda l’inserimento di questi cibi così come vuole la tradizione.

I cibi portafortuna per il cenone di Capodanno

Il primo cibo che viene in mente quando si pensa al cenone dell’ultimo dell’anno è certamente il cotechino o lo zampone.

LEGGI ANCHE: Cioccolata calda bianca, ottima per concludere la giornata in dolcezza

cibi cenone capodanno
Chicchi di melograno (Pexels)

Entrambi sono insaccati di carne di maiale con cotenna e grassi. Macinati e arricchiti da sale e spezie hanno un aroma molto gustoso e sono considerati il piatto tipico perché la carne di maiale è considerata portatrice di fortuna. 

Questa credenza non si limita solo all’Italia ma c’è anche in altre parti del mondo come in Austria, Spagna, Portogallo, Ungheria.

Il cotechino o lo zampone sono sempre accompagnati dalle lenticchie, altro cibo che per tradizione non può assolutamente mancare.

LEGGI ANCHE: Caterina Balivo non riesce a trattenersi. Deve farlo per tutte le feste: e per quest’anno..

Il motivo è molto conosciuto: data la loro forma piccola e rotonda rimandano all’idea delle monete e quindi hanno il significato di essere un buon auspicio per quanto riguarda i soldi, la ricchezza che ci sarà nell’anno nuovo.

Con lo stesso significato legato all’abbondanza materiale e a fare buoni affari economici c’è l’uva, per cui mangiare gli acini produrrebbe benessere finanziario nel tempo a venire.

Ad assicurare invece fecondità e fertilità c’è la melagrana, da sempre simbolo di questi elementi e quindi da insierire nel menù, non solo a fine pasto ma anche in tante ricette di primi e secondi piatti.

LEGGI ANCHE: Polpette al sugo il trucco per averle morbidissime | Altro che latte

Per assicurarsi la protezione da malanni e malesseri vari ci sarebbero poi le noci, che molto spesso vengono mangiate insieme o accostate ai fichi secchi, altro alimento che simboleggia l’abbondanza. 

C’è poi un cibo dolce che prende il nome da un termine arabo e rappresenta la prosperità economica. Si tratta del marzapane che significa moneta.

cibi cenone capodanno
Noci (Pixabay)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Infine un altro alimento legato al Capodanno e che si può declinare in tante versioni sono le castagne che simboleggiano benessere e abbondanza in generale.