Che succede dopo aver bevuto una lattina di Coca Cola


Il farmacista britannico NirajNaik ha voluto spiegare cosa succede al nostro organismo dopo aver bevuto una lattina di Coca Cola.

Sul suo blog‘The RenegadePharmacist’ viene spiegato come inganna quel senso di freschezza e digestivo provocato dalla famosa bibita analcolica e descrive in dettaglio ciò che avviene all’interno nel nostro corpo nell’ora successiva all’assunzione, minuto dopo minuto…

coca-cola,-lattina-167058

Nei primi 10 minuti: 10 cucchiaini di zucchero entrano nel tuo organismo (il 100% della dose giornaliera consigliata). Non si vomita immediatamente perché l’acido fosforico modifica il sapore e ti consente di mandarli giù.

20 minuti dopo: lo zucchero nel sangue raggiunge il picco causando un’impennata di insulina. Il fegato risponde trasformando ogni zucchero possibile in grasso.

40 minuti dopo: l’assorbimento di caffeina è completato. Le pupille sono dilatate, la pressione sanguigna aumenta e, come risposta, il fegato scarica più zuccheri nel tuo sistema circolatorio. I recettori per l’adenosina nel tuo cervello sono ora in funzione per combattere la sonnolenza.

45 minuti dopo: il tuo corpo aumenta la produzione di dopamina stimolando i centri del piacere situati nel cervello. Fisicamente è lo stesso modo in cui agisce l’eroina.

60 minuti dopo: le proprietà diuretiche della caffeina entrano in gioco (ti fa scappare la pipì). Espellerai calcio, magnesio e zinco che erano destinati alle tue ossa o ai denti.

Coca-Cola non è solo ricca di sciroppo di fruttosio, ma è anche ricca di sali raffinati e caffeina. Il consumo regolare di questi ingredienti nelle quantità elevate che si trovano in Coca Cola e altri alimenti trasformati e bevande, può portare ad una maggiore pressione del sangue, malattie cardiache, diabete e obesità.

Ovviamente se la Coca Cola viene usata con moderazione non provoca gravi danni, ma un abuso potrebbe nuocere alla salute.

Il farmacista britannico spiega: “Lavorando come farmacista ho notato che molte persone continuavano ad aumentare di peso anche se stavano seguendo una dieta rigorosa a basso contenuto di grassi. Questo mi ha fatto chiedere se sia davvero il ‘grasso’ che ci fa guadagnare grasso.

Dopo aver visto molti soffrire di malattie collegate all’obesità come problemi di cuore, diabete o gli effetti collaterali dei medicinali, ho deciso di scoprire cosa rende questi individui grassi, visto che il grasso non deriva da ciò che mangiano”.

Secondo NirajNaik la causa sarebbe lo sciroppo di glucosio fruttosio, solitamente presente nei cibi precotti, nei fast food, nei dolci e nelle bevande gassate. Solitamente viene aggiunto insieme ad altri aditivi per migliorare il sapore. “La maggior parte di questo composto è in grado di arrivare al fegato, di “confonderlo” e di essere trasformato in grasso”. E aggiunge: “Le persone che seguono il mio consiglio di limitarne l’assunzione mi dicono di sentirsi molto meglio e di aver perso peso.

In molti casi, chiedo di rimpiazzare bevande come la Coca Cola con acqua naturale (magari con un po’ di limone per darle sapore) o con il tè verde. Consiglio anche di utilizzare dolcificanti naturali. I risultati sono notevoli”.

“Ma ci sono 1,6 miliardi di bottiglie di Coca Cola vendute ogni giorno nel mondo. Nonostante non abbia un contenuto così alto di sciroppo di glucosio fruttosio, la Coca Cola contiene caffeina e sali raffinati. Il consumo regolare di questi ingredienti, soprattutto in dosi massicce, può aumentare il rischio di obesità, diabete, malattie cardiache e pressione alta”, ha concluso il farmacista londinese Niraj Naik.

Tags:





Altre Ricette Buonissime

Commenta