CheCucino di esotico oggi: involtini primavera di Chiara Maci. Ricetta #etnicedition

Si tratta di una ricetta #etnicedition come specifica Chiara nell’intro del suo video tutto a colori e profumi esotici. Una vera ricetta coi fiocchi tutta la provare e mangiare con gusto. 

Chiara Maci ricetta involtini primavera
Chiara Maci (Foto Instagram)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Forse ieri Chiara Maci aveva una gran voglia di cinese visto che ha realizzato sul suo canale YouTube un video molto interessante in cui prepara dei fantastici involtini primavera a base di cavolo viola e salsa agrodolce leggermente piccante.

La food blogger ha spiegato alcuni aspetti tecnici prima di iniziare la ricetta per permettere a tutti di partire con i giusti strumenti per questa ricettina facile e veloce dal sapore orientale e che ci fa volare con il palato a mete lontane.

Chiara spiega che la pasta per gli involtini la si trova tranquillamente nei maggiori supermercati d’Italia ma è congelata e va quindi tirata fuori dal frigo almeno 40 minuti prima della preparazione.

Va poi sfogliata visto che i fogli sono attaccati insieme, nessuna paura di romperli però perchè sono molto elastici e resistenti nonostante la trasparenza che potrebbe portare in inganno moltissimi cuochi dilettanti.

Lei usa il formato grande ma ne esiste anche uno più piccolo spesso presente nei ristoranti cinesi come antipasto e da mangiare direttamente con le bacchette. Questi invece sono il formato large per avere maggiore ripieno e appagare di più chi li appresta a consumarli.

Ingredienti e preparazione degli involtini cinesi/primavera by Chiara Maci

Questa ricetta si può realizzare anche in versione non vegetariana con l’utilizzo del macinato di carne bianca come comunemente si utilizza in Cina.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Chiara Maci ricetta involtini primavera
Come chiudere gli involtini primavera (Foto di sontung57 Pixabay)

INGREDIENTI

  • 15 sfoglie surgelate per involtini quadrate
  • 2 carote
  • 1 cipolla bianca
  • 1/2 cavolo cappuccio viola
  • 1/2 cavolo cappuccio bianco
  • 2 albumi per spennellare
  • Olio di semi per friggere qb.
  • Salsa agrodolce piccante qb.
  • Olio extravergine di oliva qb.
  • Acqua qb.
  • Sale e pepe qb.

PREPARAZIONE (circa 30 min)

Forse il procedimento più complicato è quello che riguarda la pulizia e cottura delle verdure. Sbucciare cipolla e carote e tagliare sottilmente la prima e a julienne (prima a metà e poi a listarelle sottili nel senso della lunghezza) la seconda.

Mettere sul fuoco una wok grande e versare dell’olio di olive extra vergine con le prime verdure ridotte e pezzetti. Per quanto riguarda invece il cavolo cappuccio viola e bianco bisogna togliere le foglie esterne più dure e poi iniziare a tagliarlo sottilmente a fette servendosi di un coltello a lama spessa che faciliterà l’operazione.

Aggiungere anche 2 bicchieri di acqua e del sale, mescolare e mettere il coperchio semi aperto. Dateci un occhio ogni tanto per mescolare, le verdure cuoceranno da sole, sono pronte quando sono morbide ma pur sempre croccanti (serviranno circa 20 minuti).

Stendere quindi nel ripiano da lavoro un foglio di pasta alla volta posizionandolo a rombo di fronte a sé, inserire al centro una manciata di verdure cotte e iniziare a piegare il foglio come fosse una busta.

Prima alzare il lato sotto del rombo poi prima il lato destro e poi quello sinistro, quindi iniziare ad arrotolare per formare un rotolo bello stretto. Sigillare il bordo finale con dell’albume d’uovo.

Una volta pronti tutti gli involtini friggerli nell’olio di semi bello caldi, basteranno pochi istanti prima che il foglio diventi bello ambrato pronto per essere scolato.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Chiara Maci (@chiarainpentola) 

Far riposare un paio di minuti su un foglio di carta assorbente e servire in tavola con salsa agrodolce leggermente piccante.

Per la ricetta corretta come vuole la tradizione ci affidiamo alla chef cinese italianizzata Rosy Chin che ci ha svelato qualche tempo fa la sua versione personale da poter facilmente replicare a casa in poche semplici mosse.