Chiacchiere di Carnevale light | La ricetta che ti stupirà

I dolci simbolo del Carnevale rivisitati in chiave vegana senza burro e senza uova risultano buonissimi. Un’alternativa per chiunque voglia provare una versione diversa con lo stesso gusto!

Chiacchiere vegane ricetta
Chiacchiere di Carnevale (Foto di Nowaja da Pixabay)

Le chiacchiere sono forse il più tipico tra i classici dolci italiani che si mangiano a Carnevale. Prendono nomi diversi secondo le regioni e le località, si chiamano crostoli, frappe, sfrappole, bugie, cenci, galani.

Sono fatte più o meno tutte allo stesso modo sia nella forma che per quanto riguarda gli ingredienti usati. Il taglia pasta a rotellina gli dà quei tagli ondulati per cui sono tipiche.

A strisce più strette o più larghe, tagliate al centro o no, sono sottili e fragranti, che siano fritte o fatte al forno, cosparse dall’immancabile zucchero a velo si sciolgono in bocca e piacciono proprio a tutti.

La variante vegana delle chiacchiere non contiene né burro, che è sostituito dalla margarina vegetale, né uova. Nelle preparazioni a base vegetale sono diversi i modi di sostituire le uova che di solito costituiscono uno dei principali ingredienti per molti dolci.

Andiamo a vedere la ricetta per realizzare queste chiacchiere vegane, una scelta che interessa non solo chi segue questo stile di alimentazione, ma anche chi ha allergie o intolleranze alle uova e deve perciò evitarle.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Ingredienti e preparazione delle chiacchiere vegane light

Parlando di chiacchiere, nel vasto panorama relativo a questi allegri dolcetti, non si può però non menzionare la versione originale, ma anche una golosa variante di chiacchiere alla panna, oppure quelle al cacao, o ancora, particolarmente profumate, le chiacchiere all’arancia.

stendere impasto chiacchiere vegane ricetta
Stendere l’impasto con il mattarello (@congerdesign Pixabay )

INGREDIENTI (per 4 persone)

  • 300 g di farina 00
  • 50 g di margarina vegetale
  • 50 g di zucchero di canna
  • 20 g di purea di mela
  • Scorza di 1/2 limone
  • 100 ml di Grappa
  • 1 pizzico di sale
  • Olio di semi per friggere qb.
  • Zucchero a velo qb.

PREPARAZIONE (circa 50 minuti)

È molto semplice preparare queste chiacchiere. In una ciotola versare la farina, lo zucchero di canna, il cremor tartaro, la scorza del limone grattugiata, la margarina, la purea di mela e il liquore.

Quindi iniziare ad impastare prima con un cucchiaio e poi proseguire con le mani. Dovrà risultare un impasto morbido e liscio.

Coprire il panetto ottenuto con la pellicola e metterlo a riposare per 30 minuti a temperatura ambiente. Trascorso questo tempo, dividere l’impasto a metà e con il mattarello stendere prima una parte e poi l’altra dello spessore di circa 2 mm.

NON PERDERTI ANCHE –> Tempo di castagnole. Come farle in modo perfetto: la ricetta che non conosci

Così verranno chiacchiere molto croccanti, se si desidera lo siano meno basta stenderle di uno spessore maggiore. A questo punto con il taglia pasta a rotella dentellata ricavare dei rettangoli tutti più o meno uguali e tracciare anche un piccolo taglio al centro di ogni rettangolo.

Nel frattempo mettere l’olio a scaldare e quando avrà raggiunto la temperatura di 160° C è il momento di friggere. Le chiacchiere devono esser fritte poche per volta in modo che non si attacchino tra loro e  devono arrivare ad essere dorate.

torta margherita chiarapassion
Cospargere di zucchero a velo ( Pexels)

In ultimo, dopo averle scolate su carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso, cospargerle con abbondante zucchero a velo. Invece di friggerle è però anche possibile cuocerle in forno, in questo caso in forno ventilato a 170° C per circa 10 minuti.