Cibo spazzatura: consigli utili per liberarsi dalla dipendenza

Cibo spazzatura: consigli utili per liberarsi dalla dipendenza

di Ivana Tramontano

La dipendenza da “cibo spazzatura” è considerata un vero e proprio disturbo alimentare. Ecco alcuni consigli per una decisione inversione di rotta salutare.

Con il termine junk food si intendono patatine fritte, hamburger, fritture da fast food e altri alimenti ricchi di grassi e zuccheri, in grado di creare dipendenza nei consumatori. Secondo uno studio dell’Università del Michigan questi cibi agiscono sui recettori della dopamina, un neurostrasmettitore che agisce sul nostro sistema nervoso generando la sensazione dell’appagamento e del piacere. È lo stesso ormone che si attiva quando si fa un uso costante di droghe. Per liberarsi da questa dipendenza è opportuno seguire i seguenti consigli:

Fare la spesa a pancia piena, così da non comprare alimenti inutili.

Leggere attentamente le etichette e badare agli ingredienti: mai fidarsi delle diciture come “light” o “senza zuccheri”.

Prima di cedere alla tentazione di uno snack poso salutare, distrai il cervello. Ti aiuterà a capire la differenza tra fame effettiva e fame emotiva.

Se hai ceduto alla tentazione mangia lentamente: capirai che effettivamente non è così gustoso come pensavi.

Evita le diete drastiche: perdere qualche chilo in pochi giorni è possibile, ma a breve potrebbe scatenarsi la fame e farvi cedere alle tentazioni.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post