Colesterolo, se senti questi strani odori devi fare attenzione

Percepire determinati odori può essere il sentore di avere il colesterolo alto. Ecco di cosa si tratta.

Odori: colesterolo
Odori (Foto di Tim Douglas da Pexels)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Killer invisibile. Così è soprannominato il colesterolo alto, minaccia latente di cui spesso si è ignari a causa della mancanza di sintomi.

Questa condizione è molto pericolosa e non va sottovalutata: questa può nei casi più gravi portare a ictus.

Secondo alcuni studi sentire determinati odori sarebbe il campanello di allarme di avere un colesterolo sballato.

Colesterolo, se senti questi strani odori attenzione: di cosa si tratta

Se si ci trova in una stanza e si sentono odori particolare associati a elementi non presenti bisogna prestare attenzione: questo potrebbe essere il sintomo di un colesterolo alle stelle.

Come pulire fughe piastrelle cucina
Cucina (foto di SkitterPhoto per Pixabay)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Si tratta dei cosiddetti odori fantasma che determinato un fenomeno denominato fantosmia, consistente nella percezione di un odore in un ambiente anche se non è presente nessuna molecola legata a quella nota olfattiva.

Questo quadro sarebbe il sentore, secondo studi recenti, di avere alti valori di colesterolo. A dimostrarlo ricerche che hanno trovato un legame tra colesterolo sballato e odori fantasma.

In particolare questo è stato rivelato grazie a un test effettuato su 7 mila pazienti, sopra i 40 anni: è stato riscontrato come chi percepiva gli odori fantasma avesse un colesterolo alto per la maggior parte dei casi. Questo ha portato così a questa scoperta rivoluzionaria con cui si individuano sintomi di questa condizione molto pericolosa da cui è necessario correre ai ripari.

Dimagrire in primavera
Praticare sport (Foto di AndiP da Pixabay)

Per riuscire a scongiurare questa criticità è importante condurre uno stile di vita sano tra dieta equilibrata e idratazione costante, evitando i cibi ricchi di grassi, in particolare il junk food. In tutto questo non deve mancare l’esercizio fisico costante, da svolgere più volte a settimana, evitando quanto più possibile uno stile di vita sedentario.