Il colore della pipì cosa ci dice sulla nostra salute? Ecco come scoprirlo

Lo sapevi che il colore della pipì è uno dei primi indicatori che vengono presi in considerazione durante le analisi delle urine? Le sue sfumature sono un indice di salute da non sottovalutare.

Colore pipì cosa significa facciamo chiarezza salute
Fare la pipì (Foto DAC/NRF)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Lo sapevi che le urine parlano e raccontano il nostro stato di salute fisica? Ebbene sì, ci svelano lo stato di idratazione interno e la funzionalità epatica e rigenerativa degli organi come fegato, intestino e viscere.

A colorare la pipì è l’urocromo, un pigmento azotato che dà all’urina un colore tipicamente giallo. Ma che sfumatura di giallo? In realtà, dipende da diversi fattori, anche se a gradi linee possiamo dire che un organismo in salute presenta una pipì color giallo paglierino, tendente al limpido.

Diversamente invece che succede? La legenda parla molto chiaro a riguardo.

  • Urine di colore giallo scuro, tendente all’arancione possono essere sintomo di disidratazione o della presenza di un’infezione al tratto urinario. A volte però dipende unicamente dall’assunzione di alcuni farmaci come analgesici locali o la rifampicina.
  • Urine di colore rosso sono invece causate da presenza di sangue nella pipì, da infezioni gravi al tratto urinario o dall’assunzione di barbabietole e rabarbaro.
  • Urine di colore marrone sono invece preoccupanti perchè indicano un’alterata funzione epatica o, nei casi più rari, a malattie ereditarie del sangue. Contattate subito il vostro medico per accertamenti urgenti al fegato.

Come fare quindi per migliorare il nostro stato di salute urinaria? Vediamo qualche coniglio utili sul tema.

Colore della pipì, disidratazione e salute: come migliorare

Le urine possono cambiare per colore, trasparenza, odore, e per diverse altre caratteristiche in genere differenti da persona a persona. Caratteristiche che nello stesso individuo possono variare nel tempo, dandoci indizi importanti sullo stato di salute.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Colore pipì cosa significa facciamo chiarezza salute
Legenda colore pipì (Foto dal web)

Nella maggior parte dei casi però, a meno che non ci sia lo zampino di farmaci coagulanti, antibiotici o specifici per patologie pregresse, l’unica soluzione è sentire un urologo specializzato e fare un esame di routine per capire lo stato di salute complessivo.

Come abbiamo detto all’inizio però spesso la colorazione scura delle urine dipende molto dal livello interno di idratazione. Si tende a bere molto poco e questo raddensa la consistenza e la colorazione della pipì tra intestino e viscere.

I medici consigliano di assumere almeno 2 litri di acqua al giorno, soprattutto in estate quando i sali minerali diminuiscono e la dispersione acquea è davvero alta per compensare lo sbalzo termico.

Anche il cibo però non è da sottovalutare, ci sono alcuni alimenti anti-afa che possono essere dei veri toccasana per superare questi momenti così difficili.

Non solo potete usare la frutta fresca per aromatizzare l’acqua ma anche prediligere cibi ricchi di vitamine (e acqua) come anguria, cetriolo, pesche, melone, ananas, albicocche, pomodori.

Acqua: le peggiori
Bere 2 litri di acqua al giorno (Foto di Polina Tankilevitch)

Ricordate di sorseggiare più volte durante la giornata, vanno bene anche tè tiepidi, meglio allo zenzero e limone, al cardamomo oppure dissetanti come la liquirizia e anice per detossinare anche l’organismo in profondità.