Come allungare il lievito di birra per non fartelo mai mancare

Come allungare il lievito di birra per non fartelo mai mancare

LA PREPARAZIONE
di Marco

Come allungare il lievito di birra: esiste un metodo molto semplice che impiegherà appena 5 minuti del vostro tempo

Lievito di birra
Come allungare il lievito di birra
Avete già testato anche voi la carenza di lievito in Italia? Vi siete già accorti che negli scaffali dei supermercati, soprattutto in tempi di Coronavirus, scarseggiano? Sarà che con la quarantena abbiamo tutti riscoperto il piacere di lavorare l’impasto per la pizza, o quello per il pane. Ma, ecco, quando non troviamo del lievito di birra al supermercato, cosa possiamo fare? Prendiamo spunto, in questo caso, da un video che troviamo sul canale Youtube Le Ricette di Monia. Un metodo che ci sembra interessante e che varrebbe la pena provare soprattutto in situazioni di emergenza.

Come allungare il lievito di birra: così non mancherà mai

Innanzitutto, cominciamo col vedere quelli che sono gli ingredienti che ci occorrono. Niente di particolare:
  • 25 gr lievito di birra o 7 gr lievito secco
  • 25 gr acqua
  • 60 gr farina 00
Il metodo: 
Avete presente quando preparate l’impasto per la pizza? Ecco, si tratta di un procedimento molto simile. Prendete il lievito e sbriciolatelo nell’acqua, a questo punto mescolate utilizzando un cucchiaino fino a farlo sciogliere del tutto. In una ciotola mettete la farina e versateci dentro il composto. Cominciate ad impastare e fermatevi quando verrà fuori il vostro panetto. Peserà circa 100 grammi e dovrete metterlo in un contenitore per farlo riposare per circa 24 ore. Si può anche conservare in frigo per circa una settimana, non di più. E, per di più, una volta fatto potete anche riutilizzarlo in una dose da 25 grammi per rifare lo stesso procedimento. In questo modo, anche se non ne troverete più al supermercato, potrete stare tranquilli per la preparazione dei vostri impasti. Bisognerebbe, comunque, provare una lavorazione con questo lievito ‘fai da te’ per capire se l’impasto cresce regolarmente. Non temete, vi terremo aggiornati…

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post