Come capire se una torta è cotta o meno: il metodo…

Come capire se una torta è cotta o meno: il metodo infallibile

LA PREPARAZIONE
di Marco

Capire se una torta è pronta è possibile: esiste un metodo specifico che si può utilizzare a cinque minuti dal fine cottura

torta cotta
Come capire se una torta è cotta oppure no

Come capire se una torta è pronta oppure no? Esistono tanti modi, anche perché fin da quando esiste il forno si cerca sempre il metodo più efficace per averla cotta perfettamente. Sì, in quanto i forni sono sempre diversi l’uno dall’altro. E pertanto la cottura può cambiare. Il minutaggio che troviamo tra i consigli nella ricetta è sempre abbastanza indicativo. Non si può mai dire con precisione – a prescindere – quanto ci vorrà per la cottura di una torta. E’ per questo che in tanti utilizzano il metodo dello stecchino. O dello stuzzicadenti, come preferite, insomma.

Come capire se una torta è cotta o meno

In effetti, a pensarci bene, scoprire che una torta è ancora cruda solo quando è uscita dal forno e già tagliata non è proprio così bello. Per questo, meglio utilizzare il metodo dello stecchino – che poi può essere sostituito anche dal coltello – prima di tirarla fuori dal coltello. Organizzatevi cinque minuti prima di toglierla dal forno: aprite lo sportello e tiratela fuori usando un guanto di silicone oppure un panno da cucina per non scottarvi. Una volta messa fuori, infilzatela con lo stecchino o con il coltello per vedere com’è all’interno. Se il coltello o lo stecchino usciranno perfettamente asciutti, allora, bene: la torta è pronta. Se invece esce ancora umido, dovete infornarla di nuovo e farla cuocere ancora un po’. Attenzione, però, perché non va sempre bene utilizzare il coltello. Bisogna anche fare una certa distinzione tra le torte che prepariamo. Ci sono, infatti, quelle che all’interno devono essere necessariamente umide. Qualche esempio? Una torta di mele con tanta frutta all’interno. Un tortino al cioccolato dal cuore morbido. Oppure i brownies. Ecco, sono tante le torte che non possono essere ‘controllate’ con questo metodo, ma almeno possiamo utilizzarlo con la maggior parte di quelle da cuocere al forno.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post