Come conservare a lungo il prezzemolo: tutti i trucchi da conoscere

Ingrediente immancabile nelle cucine, il prezzemolo è amato per la sua capacità di insaporire qualsiasi piatto. Ecco i trucchi per conservarlo a lungo, avendone sempre una scorta in dispensa.

pesto di prezzemolo ricetta
Prezzemolo sminuzzato (foto da Pixabay di neelam279)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

  1. Cacao in polvere sui capelli: il motivo è sorprendente, lo stanno facendo tutti
  2. Spezzatino morbido e cremoso con fettine di pane casereccio
  3. Rotoli ripieni di prosciutto e formaggio sfizioso e filante per preparazioni dell’ultimo minuto

Dal sapore inconfondibile. Il prezzemolo è una delle erbe più amate, tanto che non manca mai nelle cucine. In particolare in Italia è molto utilizzato in quanto è un ingrediente cardine della tradizione culinaria del Bel Paese essendo che rende unici innumerevoli piatti.

In particolare è immancabile nelle ricette di pesce: la pasta con le vongole per esempio è ancora più incredibile con una bella spolverata di prezzemolo, come d’altronde accade anche per secondi come il merluzzo con le patate.

Acquistabile dal fruttivendolo – ma anche al supermercato – spesso capita che venga venduto in grandi quantità e che non si sappia cosa farne degli avanzi: se non conservati bene, essendo le sue foglie molto delicate, si rischia di dover buttare tutto.

Un luogo asciutto è la svolta per allungarne la vita, come una serie di trucchetti casalinghi.

Come conservare a lungo il prezzemolo: come fare

Per conservare al meglio il prezzemolo in aiuto alcuni metodi facilissimi che permettono di non dover buttare quello avanzato.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Prezzemolo (Foto di baakk da Pixabay)

In primis se si sa che si dovrà consumare a breve il prezzemolo basterà conservarlo in un vaso con dell’acqua, rendendolo così anche un elemento di arredo. Da tenere massimo in questa modalità per massimo tre giorni, dovrà essere posto in un punto in cui arrivi la luce solare.

Altra possibilità è il frigo dove si può mettere in un contenitore con un po’ d’acqua o in alternativa in un sacchetto per alimenti.

Se invece si sa che non si utilizzarà i giorni successivi allora è l’ideale conservarlo in freezer, facendolo durare persino per mesi. Si devono creare dei mini mazzetti da porre nei sacchetti ad hoc ben chiusi. Si può persino tritare e conservare così in un contenitore posto sempre nel congelatore.

spaghetti alle vongole
Spaghetti alle vongole (foto da Adobestock)

Sì può conservare anche sotto sale, sotto olio oppure nella versione essicata, ovvero cotto in forno – per circa quattro ore – per poi porlo in una confezione ermetica.