Come lavare l’insalata in modo sicuro. I consigli per pulirla e consumarla senza preoccupazioni

Come lavare l’insalata in modo efficace e sicuro. Sono molti gli errori casalinghi che vengono commessi da tante persone nel lavare l’insalata 

Insalata
Insalata (Foto di Karolina Grabowska da Pexels)

Come lavare l’insalata in modo efficace. In molti sottovalutano la pulizia dell’insalata e commettono diversi errori, invece bisogna fare attenzione.

Ci sono varie tipologie di usanze, c’è chi strofina la mela per pulirla e pensa di aver eliminato batteri e sporcizia. E poi c’è chi è ossessionato e pulisce persino l’insalata in busta che è già lavata.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Come mangiare l’insalata senza soffrire di gonfiore. Il metodo infallibile per non rinunciarci

Secondo un’indagine il 18% delle persone non lava la frutta e verdura, l’82% invece usa solo acqua e 1 quarto si serve di disinfettanti per pulirle.

Come lavare l’insalata e i vegetali in modo corretto

Ma allora vediamo come bisogna lavare l’insalata e in vegetali in generali nel modo corretto.

insalata lavata
Insalata lavata (Foto di congerdesign da Pixabay)

Il lavaggio degli alimenti va fatto subito prima di consumarli. Non serve a niente lavare i vegetali e poi metterli in frigo perché non è un ambiente pulito e sterile.

Pertanto vi toccherà rilavarli facendo il lavoro due volte. Inoltre l’umidità degli alimenti che rimangono in frigo può causare muffe.

Il miglior modo di disinfettare il cibo è tramite bicarbonato. È innocuo, senza odore e sapore. E poi è più efficace di tanti altri prodotti.

Per pulire al meglio questi alimenti occorre procurarsi una bacinella di acqua non ghiacciata con 2 cucchiai di bicarbonato. Metterli poi in ammollo per 15-20 minuti e poi strofinare i vegetali con le mani e risciacquarli bene.

Per quanto riguarda invece le insalate in busta sono sicure e non bisogna quindi rilavarle. Vengono fatti 2-3 lavaggi di questi alimenti con acido acetico e peracidi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>> Verdure congelate, quanto durano in freezer? Modalità e tempi di conservazione

Insalata fresca
Insalata fresca (Foto di Pezibear da Pixabay)

E la distribuzione avviene entro le 24 ore. Tuttavia le donne incinta che non sono immuni alla toxoplasmosi e quindi sarebbe meglio rilavarle in questo caso.

Invece la conservazione è un punto focale. Di questi prodotti devono essere rispettate le date di scadenza e nel momento dell’acquisto bisogna portare subito il prodotto a casa in frigo.

Bisogna però fare attenzione anche ad alcuni alimenti in busta, perché alcuni appartengono ad una categoria che indica che non sono stati lavati. Controllare quindi sempre la confezione.