Come ottenere la crostata perfetta: gli errori da evitare

Come ottenere la crostata perfetta: gli errori da evitare

LA PREPARAZIONE
di Marco

Quali sono gli errori da evitare per avere una crostata perfetta? Dalla farcitura alla cottura, dovete fare attenzione a questi piccoli dettagli

Crostata perfetta
Come ottenere la crostata perfetta

La crostata è il dolce della nonna per eccellenza. Una ricetta antica, tradizionale, dal gusto unico che fa sempre centro in ogni occasione. Perfetta per grandi e piccini, può essere farcita con cioccolato, crema, o con qualsiasi tipo di marmellata. Non è difficile da preparare, ma bisogna comunque fare attenzione a diversi dettagli per far sì venga fuori qualcosa di gustoso e delicato allo stesso tempo. Quindi, bisogna cercare il giusto equilibrio. Un po’ come in tutte le altre cose. L’esagerazione non va mai bene in cucina. Ma vediamo insieme come si può preparare la crostata perfetta, senza errori.

Come preparare la crostata perfetta: alcuni errori da evitare

  • La volete dolce? Beh, avete ragione. Se state preparando una crostata vuol dire che avete voglia di qualcosa di dolce. Tuttavia, non dovete esagerare con lo zucchero semolato nella preparazione: deve essere i due terzi della farina che utilizzate. Non di più. Anzi, seppure possa sembrare strano, non dovete dimenticare un pizzico di sale nell’impasto della pasta frolla.
  • Per quanto riguarda la farcitura, beh, anche qui non bisogna esagerare. Per regolarvi, tenete d’occhio la pasta frolla che avete conciato nella teglia. Che spessore ha? Ecco, la farcitura deve essere simile. Siate equilibrati.
  • Le strisce? Qualcuno potrebbe andare in difficoltà. Utilizzate la rotellina ondulata (è molto più simpatica di quella classica) e formate le striscioline dopo aver steso l’impasto sul vostro piano da lavoro. Adagiatele sulla crostata e quando vi accorgete che sono più lunghe della circonferenza, con le dite spezzatele e poi cercate di attaccarle al fondo della crostata.
  • Altro aspetto da non sottovalutare: la cottura. Fate molta attenzione. La crostata va messa in forno preriscaldato e la cottura dev’essere precisamente di mezz’ora ad una temperatura di 180 gradi. Una cottura eccessiva renderà la pasta frolla secca e dura.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post