Come preparare i biscotti a occhio di bue morbidi e senza burro

I biscotti morbidi senza burro sono deliziosi per merenda o colazione, vediamo come si preparano questi deliziosi dolci

Biscotti pasta frolla
Biscotti pasta frolla-foto instagram

I biscotti all’occhio di bue morbidi e senza burro sono incredibilmente buoni e sono adatti a qualsiasi occasione, colazione, merenda e spuntino. Gli ingredienti che occorrono per prepararli sono: 2 uova, 50 g di zucchero, 2 cucchiai di lievito in polvere per dolci. “50 g di farina, marmellata e zucchero a velo.

Si possono farcire con marmellata oppure con della crema di nocciola, nutella. Per la preparazione è molto semplice. Basta rompere le uova in una ciotola, unirle allo zucchero a velo e aggiungere l’olio invece del burro, lievito e farina.

Amalgamare tutto con un cucchiaio e poi impastare con le mani per creare un panetto liscio e omogeneo. Stendere poi su carta da forno e usare una tazza per creare dei cerchi e poi usare un tappo per fari i buchi al centro per metà dei biscotti. Inserirli poi nel forno preriscaldato a 180 gradi per 15 minuti. Una volta pronti assemblarli con la farcitura e stendere il zucchero a velo.

Biscotti all’occhio di bue origini

Biscotti
Biscotti-foto instagram

Questi biscotti sono tra i più famosi, in pasticceria si trovano sempre sono classici e deliziosi. Possono essere farciti con qualsiasi cosa e possono variare nella forma e nella composizione. Si sposano bene con una tazza di tè caldo o una cioccolata.

La loro origine risale alla tradizione veneziana e lì vengono chiamati bussolai, la parola busa significa buco. Ricordano un pò le ciambelle come forma con la differenza che sono farciti e fatti di pasta frolla che è più dura.

Vengono anche chiamati buranelli perché sono stati creati nella città di Burano a Venezia. Questi biscotti a Venezia venivano tipicamente preparati a Pasqua, anche ora questo avviene. Ma nelle pasticcerie si trovano sempre.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Girelle di zucchine ripiene: la ricetta sfiziosa per una bontà irresistibile

Era proprio un usanza che le donne andassero qualche giorno prima di pasqua al forno per cuocere i loro biscotti per servirli poi in tavola.

L‘impasto di questi biscotti è nutriente, gli ingredienti sono tutti salutari e di prima qualità. Infatti all’epoca le mogli dei pescatori glieli preparavano per affrontare le lunghe giornate di pesca. Questi biscotti durano molto quindi sono particolarmente indicati in queste occasioni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Cristina Marino dolci momenti senza Argentero. Ha un altro amore

Biscotti occhi di bue
Biscotti occhi di bue -foto instagram

A Venezia questi biscotti vengono gustati anche insieme al vin dolce, addirittura li pucciano dentro al bicchiere. Una pratica che ricorda molto i cantucci toscani con il vin santo.