Come pulire il bollitore incrostato. Metodo naturale ed economico: funziona davvero

Si tratta di uno degli strumenti più usati in cucina che però non tutti sanno come pulire a fondo nel modo corretto. Nessun problema, ci pensiamo noi a svelarvi come farlo. 

Bollitore incrostato come pulirlo metodo naturale
Bollitore incrostato (Foto di losonsky AdobeStock)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Molti pensano che l’aceto bianco di vino si possa usare proprio per tutto, ne abbiamo parlato in modo approfondito in questo articolo del sito qualche settimana fa.

L’aceto ha una forte azione detergente, deodorante e disinfettante, che gli permette di sostituire, a buon mercato, costosi prodotti per la pulizia.

Ma non per questo allora deve essere usato per ogni cosa e su ogni superficie della nostra casa. Si rischia di commettere seri danni irreparabili a cui è impossibile porre rimedio.

Ad esempio molti pensano che il bollitore (oppure la moca del caffè) si debbano lavare con una soluzione di aceto ma è uno degli errori peggiori che si possano commettere visto che potrebbe corrodere le guarnizioni una volta accesa la macchina.

Il bollitore si attiva velocemente ma produce in compenso tanto calcare, quindi come si può procedere alla rimozione in modo accurato senza compromettere il funzionamento dello stesso?

Esiste un altro rimedio naturale e economico per procedere alla pulizia del bollitore. Vediamo di cosa si tratta.

Bollitore incrostato, il segreto per la sua pulizia. Ecco quale

Se il calcare è stato dimostrato che non esiste il rischio che possa danneggiare i reni, è invece accertato che è nocivo per utensili ed elettrodomestici che tendono in breve tempo a rovinarsi nelle sue componenti interne ed esterne.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Succo di limone
Succo di limone (foto da AdobeStock di Joshua Resnick)

Suggeriamo per tanto di puntare sull’acido citrico, ovvero il limone, che è un ottimo eccipiente naturale super economico che permette di sciogliere velocemente tutto il calcare senza intaccare guarnizioni e parti fragili.

All’interno di uno spruzzino inserire quindi 200 grammi di acido citrico mischiati in in 800 grammi di acqua distillata. Ottenuto il composto è ora di usarlo sul nostro bollitore nebulizzato ovunque, anche sul beccuccio, zona che spesso non viene attenzionata.

Aceto bianco per le pulizie domestiche trucchi
Aceto bianco per le pulizie domestiche (Foto di ekramar AdobeStock)

E poi si procede al risciacquo sotto acqua corrente e si asciuga. Ripetere l’operazione almeno una volta al mese se si usa il bollitore con grande frequenza. Evitare quindi aceto di vino bianco e shampoo dei piatti, meglio il limone per un risultato splendente!