Come pulire forbici, coltelli e taglieri per eliminare cattivi odori: basta una goccia di questo ingrediente naturale

Come pulire attrezzi da cucina come forbici, coltelli e taglieri con un prodotto naturale: niente detersivi, ecco di cosa parliamo.

Pulire il tagliere utensili cucina aceto di vino bianco
Pulire il tagliere (Foto di wachiwit AdobeStock)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

La nostra cucina è composta da tantissimi attrezzi che, talvolta, ci dimentichiamo anche di utilizzare mentre altri invece sono praticamente ovunque e vengono usati per qualsiasi cosa con una frequenza quasi giornaliera.

Un esempio? Le forbici, i coltelli oppure il tagliere (di legno o plastica). Quante volte li utilizziamo? E, soprattutto, con quante pietanze vengono a contatto?

Prendiamo in considerazione carne e pesce. Le forbici possono essere utilizzate per tagliare un calamaro a tondini, oppure per fare dei taglietti sulla fetta di carne sui punti in cui ci sono i nervi.

Passiamo con una velocità estrema da un odore all’altro, da un sapore all’altro, da una consistenza ad un’altra. Per questo quando poi riponiamo nel cassetto i vari utensili questo devono essere puliti alla perfezione senza tracce di sporco o unto all’interno del materiale.

Ma in che modo? Come possiamo essere sicuri che non si avverta più l’odore di quell’alimento prima di riutilizzarli? Vediamo subito come poter rimediare in modo efficace a questo annoso problema domestico, è più facile di quello che sembra.

Come pulire tagliere, forbici e coltelli per evitare cattivi odori

Avete già provato con tutti i detersivi che avete trovato al supermercato senza ottenere buoni risultati? La soluzione l’avete in casa e molto probabilmente ancora non l’avete presa in considerazione.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Aceto bianco per le pulizie domestiche trucchi
Aceto bianco per le pulizie domestiche (Foto di ekramar AdobeStock)

Parliamo dell’aceto di mele che, come sappiamo, è dotato di una forte azione sgrassante e antimicotica davvero incredibile. È quindi usato con grande frequenza nelle grandi cucine degli hotel e dei ristoranti per pulire ed igienizzare a fondo le superfici e gli utensili usati di volta in volta.

Ora la domanda spinosa: come pulirli con l’aceto? Semplicissimo. Basta aggiungerlo in un recipiente d’acqua calda e mescolare oppure direttamente nella tinozza del lavandino quando si lavano i piatti e le stoviglie (se non avete la lavastoviglie e passate tutto a mano).

Potrete immergervi gli utensili usati oppure utilizzare un nebulizzatore per spruzzare acqua e aceto sugli attrezzi. Lasciate agire per qualche minuto e poi risciacquate: noterete da subito un risultato sorprendente in termini di odore e pulizia della superficie complessiva.

Utensili cucina
Utensili cucina (Foto di congerdesign da Pixabay)

Potete dire addio al detersivo, fate incetta di aceto sotto il lavandino e usatelo all’occorrenza anche se il nostro consiglio è quello di ripetere l’operazione almeno una volta la settimana se siete cuochi/cuoche molto attive e amate cucinare per voi e la vostra famiglia.