Come pulire le posate in argento, il metodo infallibile per fare un figurone a tavola

Le posate di argento vanno benissimo anche per cene e pranzi in giardino, come poterle però avere sempre impeccabili e lucenti? Noi vi sveliamo come pulire in modo rapido la posateria di casa.

Posate d'argento come pulirle in casa
Posate d’argento(Foto di PhotoMIX Company da Pexels)

I PEZZI PIU’ LETTI DI OGGI:

Chi l’ha detto che le posate d’argento vadano utilizzare solo durante Natale e Pasqua? Come anche Csaba Dalla Zorza ci insegna, sono ottime anche per completare un pranzo in giardino per un picnic all’aperto oppure per una cena-aperitivo apparecchiata all’imbrunire con vista mare o lago.

Potrebbe capitare che le tiriate fuori dal cassetto però ossidate per via dell’aria e dell’umidità. La patina che si forma sulle posate all’inizio ha prima una colorazione giallastra e solo dopo tende a diventare completamente nera.

Esistono però degli accorgimenti ingegnosi e veloci per pulirle al meglio, vediamoli insieme per pulirle in modo rapido ed indolore in poche semplici mosse.

Posate d’argento, 3 modi per pulirle in modo rapido e sicuro l’argenteria

Occorre applicare sulla superficie dell’argento qualche sostanza che però non eserciti nessuna azione meccanica troppo forte perchè altrimenti potrebbe rovinare l’argento, magari ereditato dalla mamma o la nonna (e quindi di inestimabile valore).

Posate d'argento come pulirle in casa
Limone a fette (Foto di Steve Buissinne da Pixabay)

La prima soluzione vede la combo di limone e bicarbonato che strofinati insieme, dopo aver creato una cremina senza grumi, levano quella fastidiosa patina dalle posate. L’acido citrico crea un’azione sgrassante, mentre i granuli del bicarbonato esercitano un’abrasione leggerissima ma non invasiva.

La seconda azione è anch’essa ottima. Acqua bollente (meglio se distillata) e un tappo di aceto: questi due ingredienti permettono dopo aver lasciato in ammollo 5 minuti l’argenteria, di togliere ogni traccia di macchie scure. Il consiglio è usare un panno di cotone per asciugare le posate, diventeranno uno specchio!

La terza opzione prevede l’uso della pasta abrasiva ma solo se di micro granelli che non possa rovinare le posate durante la fase di sfregamento. Attenzione all’operazione che deve essere compiuta con guanti di lattice e un panno di cotone meglio se caldo (potete riporlo prima sul calorifero qualche minuto).

ricette economiche secondi piatti pranzo Pasqua
Pranzo con amici (Foto NDABCREATIVITY AdobeStock)

Per evitare infine che si arrivi a questo stato ossidativo delle posate, ricordate sempre di asciugarle con cura dopo averle utilizzate e lavate, e di passarle magari una volta la settimana con la pezza degli occhiali, per dare loro vigore e maggiore brillantezza.