Come pulire la zanzariera in tre semplici mosse: addio polvere

Sono molte le tecniche utili per rimuovere lo sporco dalle zanzariere e moltissimi di questi sono realizzabili con ingredienti economici che abbiamo in dispensa.

Pulire la zanzariera
Pulire la zanzariera (Foto di Andrii AdobeStock)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

In estate le zanzariere sono un utilissimo strumento per mantenere fuori dalla nostra casa gli insetti sgraditi ma fungono anche da “tappo” di condensa di polvere, detriti e si scuriscono a causa dello smog presente all’esterno.

A fine stagione quindi è necessaria un’approfondita operazione di pulizia per riportarle a nuova forma come quando sono state installate. Come pulirle efficacemente, per un riuso e un riciclo continuo di anno in anno anziché cambiarle dopo poco tempo?

Sono molte le tecniche utili per rimuovere lo sporco dalle zanzariere e moltissimi di questi sono realizzabili con ingredienti economici che abbiamo in dispensa.

Prima di cominciare, accertatevi sul materiale con cui sono composte in quanto ci sono trucchi che si distinguono per l’appunto tra quelle in metallo che per le tipologie invece in plastica.

Pulire le zanzariere: rimedi fai da te

In linea generale per la pulizia della zanzariere basta usare acqua e sapone, in particolar modo se in casa ci sono quelle rimovibili che rappresentano anche la modalità più diffusa all’interno delle abitazioni.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Pulire il telaio della zanzariera
Pulire il telaio (Foto di lial88 AdobeStock)

Queste non solo consentono una più facile pulizia, ma a fine stagione possono anche essere tolte per avere una visuale integra dalla finestra.

Nel caso queste fossero attaccate solo con speciali ganci, velcro e altri ritrovati si possono togliere e lavare in una vaschetta piena d’acqua tiepida e l’aiuto di un sapone neutro. Vanno poi morbidamente ripiegate su se stesse e rimesse nella confezione.

Per le versioni con telaio invece vanno svitate le viti da telaio rispettando le indicazioni del produttore e lavate sempre con del sapone neutro magari usando il giardino oppure un ampio spazio dove potersi muovere.

In caso il telaio di queste ultime fosse in plastica o metallo, può essere utile anche dell’aceto o del succo di limone dentro l’acqua per rimuovere le macchie sedimentate da tempo.

Per le zanzariere fosse invece serve prestare maggiore attenzione per evitare di romperle o rovinarle durante l’operazione di pulizia. Oltre all’acqua e al sapone di Marsiglia, si può adoperare anche del vapore caldo per togliere tutti i residui di polvere (subito dopo una prima passata di straccio sul telaio e gli infissi!).

Lascia sapone frigorifero tutta notte
Sapone di Marsiglia (Foto di jackmac34 per Pixabay)

In linea generale per tutte le tipologie quindi il procedimento è sempre lo stesso:

  1. Procuratevi una spugna morbida e il vostro sgrassatore preferito. Spruzzate abbondantemente sulla zanzariera.
  2. Passate la spugnetta molto delicatamente sulla zanzariera e sciacquatela più volte nell’acqua pulita.
  3. Continuate a passare la spugna fino a quando con l’acqua avrete tolto tutti i residui di detersivo. Lasciate quindi asciugare meglio se all’aria aperta.
  4. Ripete questa operazione con un certa frequenza durante il periodo estivo. A fine stagione se possibile riponete la zanzariera nella loro apposita confezione per una maggiore cura e salvaguardia del materiale nel tempo.