Come risolvere il problema alito dopo aver mangiato aglio e cipolla

Come risolvere il problema alito dopo aver mangiato aglio e cipolla

LA PREPARAZIONE
di Marco

Come risolvere il problema alito dopo aver mangiato aglio e cipolla: ecco alcuni trucchi e consigli per dare una soluzione definitiva a questo brutto disagio

Aglio e cipolla: risolvere il problema 'alito'
Aglio e cipolla: come combattere l’alito cattivo

Quante volte vi è capitato di avere l’alito cattivo dopo aver mangiato la cipolla o l’aglio? In effetti, è risaputo: sono alimenti dal ‘carattere forte’. Dal sapore ed anche dall’odore forti. Certo, non si può mica rinunciarci? Tra l’altro, fanno anche molto bene alla salute ed hanno innumerevoli proprietà benefiche per il nostro organismo. Tuttavia, bisogna anche cercare una soluzione al problema ‘alito’ una volta che li si è mangiati. A tal proposito, è bene sapere che non si tratta di un ‘problema’ riguardante soltanto la cavità orale. Infatti, quando si mangiano aglio e cipolla avviene istantaneamente il rilascio di solfuro di metil-allile che, una volta ingerito, arriva fino ai polmoni. E’ per questo che lavare i denti, il più delle volte, non basta.

Aglio e cipolla: come risolvere il problema ‘alito’

Dopo aver provato lavando i denti vi sentirete ancora più frustrati, sì, perché quell’odore resta ancora. Non va via. Per questo, tra i suggerimenti che sentiamo di darvi c’è innanzitutto il tè verde. Al suo interno ci sono delle sostanze vegetali, i polifenoli, che aiutano a distruggere le particelle che ha rilasciato la cipolla e che adesso faticano ad andar via. Quindi, in primis: tè verde, meglio se con qualche goccia di limone.

Latte e formaggio: altro metodo molto valido per risolvere il problema dell’alito dopo aver mangiato aglio o cipolla, o magari entrambi. Potreste usare il latte per fare addirittura dei gargarismi. Oppure formaggio, accompagnato anche da una fetta di pane. Si può provare, inoltre, col bicarbonato di sodio che agirà in fretta sulle microparticelle ‘conservate’ nella cavità orale e non solo. Infine, un altro metodo è quello delle erbe aromatiche come menta o prezzemolo. Tutto al naturale, insomma. Niente di artificiale per mandar via il cattivo odore meglio conosciuto come alitosi.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post