Come scegliere la marmellata al supermercato. Questa è la migliore: non puoi sbagliare

Come si fa scegliere la migliore marmellata tra le corsie del supermercato, quali caratteristiche deve avere? Qualche trucco su come leggere le etichette per capire i prodotti migliori.

come scegliere marmellata al supermercato
Corsie di un supermercato (foto da pexels di hobi-industri)

Spalmate su fette biscottate o utilizzate per farcire brioche o crostate, le marmellate e le confetture sono un prodotto molto amato dagli italiani.

Colorate, con più o meno zuccheri tra le corsie dei supermercati la scelta è veramente vasta; ma come si fa a scegliere la marmellata migliore, quella più buona? Riconoscere una buona marmellata non è difficile bisogna imparare a leggere le etichette, ma più in generale una marmellata così come una confettura per essere considerate ottime devono avere delle caratteristiche.

Di seguito vi daremo qualche consiglio e scopriremo le migliori marche che si trovano al supermercato.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Marmellata e confettura, impariamo a leggere le etichette

Partiamo dalla differenza base; si definiscono marmellate quei prodotti realizzati con gli agrumi, quindi limoni arance mandarini e così via, quando invece abbiamo tra le mani prodotti realizzate con ciliegie, fragole, mirtilli ecc. allora in quel caso stiamo mangiando una confettura.

Ma più in generale che caratteristiche devono avere?

marmellata fatta in casa
Marmellata fatta in casa (foto da silviarita)

Dall’etichetta possiamo capire, per esempio, se la marmellata o la confettura in questione ha zuccheri naturali o aggiunti; poterle classificare come buone queste non dovrebbero superare i 45 g sui 100 di marmellata.

LEGGI ANCHE->Come togliere a muffa dalle pareti. Esiste un metodo facile ed efficace: guarda in dispensa

Altro parametro, forse il più importante, riguarda la quantità di frutta presente nel prodotto; se è oltre i 60 g significa che siamo di fronte ad un ottimo prodotto, se invece è al di sotto vuol dire che è di scarsa qualità, con un prodotto bilanciato con zuccheri aggiunti.

In generale, secondo i nutrizionisti, è meglio scegliere marmellate e confetture quanto più naturali possibili. Ma ancora, tra i marchi presenti quali sono quelli che rispondo meglio a questi requisiti?

Al primo posto di questa classifica c’è la confettura La buona frutta d’Italia al gusto ribes con ben 85 g di frutta e 45 g di zucchero. Seguono poi la Zueg alla ciliegia, Terre d’Italia alla pesca, Santa Rosa ai frutti di bosco, Esselunga bio extra fragole e la Rigoni di Asiago ai frutti di bosco.

migliori marmellate
Migliori marche di marmellate (immagine realizzata con befunky)

LEGGI ANCHE->Vetro del forno sporco dopo le feste? | Ecco come farlo brillare in 5 minuti

Infine, come ultimo consiglio, è sempre meglio scegliere prodotti bio e magari di produttori vicino a dove abitiamo così da consumare prodotti ottimi ma anche con un minore impatto ambientale.