Come scegliere i surgelati al supermercato? La risposta agli esperti, occhio all’etichetta

La domanda ora arriva spontanea: come scegliere però i surgelati migliori al banco frigo? Ce lo spiegano gli esperti che svelano qualche trucco da tenere sempre a mente.

Surgelati nel banco freezer del supermercato
Surgelati nel banco freezer del supermercato (Foto di ElasticComputeFarm da Pixabay)

LE RICETTE PIU’ LETTE DI OGGI:

L’ultimo ‘Rapporto annuale sui consumi dei prodotti surgelati in Italia 2022′ mette in luce una realtà profondamente cambiate nel nostro Paese in appena 1 anno.

Lo studio, realizzato da IIAS (Istituto Italiano Alimenti Surgelati) spiega che nel 2021 c’è stata una crescita del settore di oltre il +5% sul 2020. Dato spiegato dal fatto che sono state acquistate circa 40mila tonnellate, vale a dire 16 kg pro-capite, numero mai registrato prima!

Di questi 113.300 tonnellate (+2%) erano prodotti ittici, 255.400 tonnellate vegetali, mentre l’incremento maggiore (del +10,2%) lo hanno avuto i piatti già pronti.

Si tratta evidentemente di un dato che tiene conto di una maniera diversa di cucina e dividere il proprio tempo libero. Prima il Covid che ha coretto le famiglie e restare chiuse in casa senza possibilità di fare la spesa e ora la rinnovata voglia di stare lontani dal focolare domestico il più possibile.

Il lavoro ripreso a pieno regime, i figli da accudire, le pulizie domestiche, il cane, lo sport…Chi ha tempo di stare ore e ore a cucinare e di fare al spesa con prodotti freschi tutti i giorni?

Meglio avere nel congelatore ottimi prodotti surgelati a lunga scadenza, acquistati a chilometro zero (come accade ad esempio per frutta, verdura, carne e pesce ), ed utilizzarli al momento del bisogno.

La domanda però ora arriva spontanea: come scegliere però i surgelati migliori al banco frigo? Ce lo spiegano gli esperti che svelano qualche trucco da tenere sempre a mente.

Surgelati, come leggere l’etichetta: facciamo chiarezza

Innanzitutto è importante distinguere subito tra prodotti surgelati e congelati. Si parla di surgelamento quando ci riferiamo a quel processo che permette di bloccare le proprietà organolettiche dei prodotti per un lungo periodo di tempo grazie allo sbalzo termico inferiore o uguale a -18° C.

Il congelamento invece, è praticato a livello domestico nel proprio freezer, e consiste nel portare i cibi sempre a -18° C ma in un periodo di tempo più lungo che non preserva spesso l’integrità del prodotto.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

spinaci surgelati ricetta focaccia spinaci
Spinaci surgelati (Foto di No-longer-here da Pixabay)

Detto ciò, la prima cosa da fare quando si acquista al supermercato è controllare che le porte ed i pozzetti dei freezer siano ben chiusi e che il termometro segni -18° C come previsto dalla legge haccp.

Osservare inoltre se sulle confezioni del cibo si è formata brina o ghiaccio spesso: se ciò avviene è perchè quel cibo ha interrotto per un breve tempo la catena del freddo ed è stato scongelato inavvertitamente.

Evitate di mettere quel prodotto nel carrello, potrebbe aver già iniziato a sviluppare virus e batteri al suo interno moto pericolosi per la salute umana.

Quando si compra il surgelato è sempre bene portarlo a casa servendosi di borse frigo refrigerate e riporre il cibo nel freezer di casa nel minor tempo possibile. Una volta a casa poi ricordatevi di non scongelare e poi ricongelare né carne né tantomeno il pesce, il pericolo batteri virali è dietro l’angolo!

Via libera al pesce surgelato: “è una certezza in termini di sicurezza perché annienta parassiti pericolosi come l’Anisakis, ed è un’ottima alternativa al fresco in termini di sapore e nutrizionali, cominciando da specie di uso comune“.

Spiega il dottor Donegani intervistato da Il Corriere Cook sul tema dei surgelati da comprare in maniere coscienziosa e responsabile.

Ci sono poi specie più grasse, come il salmone, che possono impoverirsi di Omega3, ma sono comunque quantità irrilevanti: il vero impoverimento di sostanze nutritive, anche in questo caso, è determinato da cotture aggressive“. Spiega ancora il medico nutrizionista.

Nessun problema anche per carne e verdura. Le proteine della carne infatti con il freddo diventano più digeribili per l’intestino mentre la verdura, soprattutto quella a foglia verde, trattiene un maggior numero di vitamine e sali minerali preziosi rispetto a quella fresca.

metti carta stagnola freezer
Freezer (Foto di hedgehog94 da Adobe Stock)

Per quanto riguarda la cottura l’ideale per i surgelati di verdura è non scongelarli ma metterli direttamente in pentola.

Quando si parla di pesce o carne invece p sempre meglio scongelarli in frigo nella loro stessa confezione o in alternativa, se si ha fretta, metterli sotto acqua corrente fredda in una busta chiusa.