Come scegliere le uova al supermercato, attenzione a questo marchio

Tra decine di marchi e confezioni verso dove orientarsi quando ci si trova al supermercato? Vediamo come poter scegliere consapevolmente le uova da mettere nel carrello della spesa.

Codice di verifica provenienza stampato sul guscio
Codice di verifica provenienza stampato sul guscio (Foto di oktay AdobeStock)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Non tutte le uova sono uguali! Lo sanno bene tutti quelli che ogni volta che si recano al supermercato per acquistarle e si trovano invischiati di fronte le mensole in cui sono disposte chiedendosi qual è la scelta migliore.

Abbiamo già visto la differenza tra uova dal guscio bianco e scuro, mentre invece che scelta consapevole poter svolgere tra marchi diversi, confezionamento, tipologia di allevamento, scadenza ravvicinata e prolungata, biologiche o naturali?

Ci sarebbe da impazzire, se non fosse che, grazie alla tipologia di etichettatura numerica che riportano stampata sul guscio, è possibile risalire alla loro origine e capire anche che tipo di vita proprio quell’uovo (e la gallina) ha avito prima di finire nel reparto uovo di un qualunque supermercato d’Italia.

Se non sapete come leggere la dicitura stampata ci pensiamo noi ad illustrarvi la legenda, da oggi sarà tutto molto più chiaro e limpido e la scelta un gioco da ragazzi!

Che cosa significa il codice sulle uova? Capiamolo insieme

Cosa significa il codice stampato sul guscio? Ogni numero fornisce un’informazione differente che va interpretata e poi sommata a tutte le altre per poter fare una scelta ragionata e consapevole.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

rustica patate padella ricetta filante cremosa
Uova fresche (Foto AdobeStock)

Ad esempio, cosa significa questa dicitura? 2 IT 032 PD 035.

Ad esempio la prima cifra stampata sul guscio indica il tipo di allevamento da cui proviene quella partita di uova: può trattarsi di un allevamento all’aperto, a terra o in gabbia. 0 significa biologico, 1 all’aperto, 2 a terra, 3 in gabbia.

È importante conoscerne l’origine perchè da questa dipende la salute della gallina stessa: se l’animale è alimentato correttamente, e non vive in una condizione di stress, anche le uova saranno di qualità migliore.

L’uovo proveniente da allevamenti biologi e all’aperto, infatti, contiene vitamina A, vitamina E e Omega-3 in quantità maggiori e anche la salute dell’animale è preservata maggiormente.

Con l’allevamento a terra invece le galline vivono in capannoni come quelle allevate a terra e possono uscire fuori al sole per molte ore al giorno ma mangiano esclusivamente mangimi industriali. L’animale è molto stressato e questo va ad inficiare poi anche nelle uova che produce.

L’allevamento in gabbia invece è una vera crudeltà: le galline trascorrono tutta la vita nella gabbia, con luce artificiale senza mai uscire.

La seconda cifra invece indica lo Stato di provenienza, IT significa Italia per l’appunto.

La terza cifra entra maggiormente nello specifico e rivela il comune di provenienza, esempio 032 Cittadella.

La quarta cifra indica invece la provincia di provenienza di quella partita di uova. La quinta cifra invece indica il numero di riferimento dell’azienda che produce uova sul territorio nazionale (nel nostro caso un’azienda di Padova con molti anni di storia alle spalle).

Uova bianche e marroni differenze
Uova bianche e marroni (Foto di Peggychoucair Pixabay)

Infine, su tutte le uova delle essere riportata per legge la data di scadenza, inserita a fianco della cifra numerica appena menzionata sopra. Fate attenziona alla lettura dell’etichetta “parlante”, vi può davvero portare grandi benefici e darvi tutte le indicazioni di cui necessitate.