Come usare le foglie di limoni in cucina: tutte le proprietà

Quando usate dei limoni in cucina, prestate attenzione a non buttar via le foglie: andiamo a scoprire tutte le loro proprietà e come possono essere riutilizzate all’interno della cucina e della casa.

come usare foglie di limoni
Foglie di limoni (rauschenberger da Pixabay)

LE RICETTE PIU’ BUONE DI OGGI:

  1. Frittata di asparagi selvatici: un piatto contadino antico e dal sapore incredibile
  2. Torta di mele 3 bicchieri in padella: fare un dolce non è mai stato così veloce
  3. La vera ricetta dello stoccafisso alla messinese: un piatto antico che piace a tutti

Il limone è un agrume usato moltissimo nelle nostre cucine per innumerevoli scopi: possiamo condirci le verdure, possiamo utilizzarlo per smacchiare e donare un odore gradevole ai piatti o possiamo usarlo come ingrediente cardine per ricette sfiziose.

Per quest’ultimo caso vi consigliamo di realizzare comodamente ai fornelli di casa dei biscotti morbidi yogurt e limone, una vera e propria delizia per il palato.

Stiamo parlando di un agrume che ha pochissime calorie (circa 29 per ogni 100 grammi) e una quantità bassissima di grassi. Inoltre possiede un indice glicemico quasi insignificante mentre è costituito dal 90% d’acqua ed è quindi ottimo per l’idratazione.

Il suo caposaldo risulta l’alta concentrazione di Vitamina C, ottima per numerose funzioni atte al benessere dell’organismo. Allo stesso modo sono alte le quantità di potassio, betacarotene e acido citrico.

Quando lo acquistiamo però siamo intenti molto spesso a gettar via le foglie di limone: andiamo a scoprire insieme come si possono riutilizzare per evitare sprechi.

Come usare le foglie del limone in cucina

Di questo alimento sappiamo già che non si butta via niente: anche la buccia può essere usata come sgrassante per i piatti o per realizzare un ottimo limoncello.

Con le foglie invece possiamo eseguire diverse operazioni: ad esempio possiamo rivestirci il pesce per cucinarlo al cartoccio donandogli un sapore inebriante.

usare foglie limoni come
Limoni verdi (dexmac da Pixabay)

Un altro modo per inserirle all’interno della nostra alimentazione è quello di introdurle all’interno degli infusi per le tisane per un effetto super rilassante.

Infine, dopo averle pulite per bene, possiamo avvolgerle intorno a qualsiasi tipo di carne, fermando il tutto con degli stecchini.

I benefici del limone

Grazie all’apporto di acido citrico, limonene, pinene e vitamina C, l’agrume in questione riesce ad effettuare diverse azioni super benefiche sul nostro organismo.

Innanzitutto ha un forte potere antiossidante, combattendo i radicali liberi e dunque proteggendoci da invecchiamento e malattie come Alzheimer, tumori ed artrite.

Inoltre favorisce ingentemente la digestione stimolando la produzione di succhi gastrici atti proprio a questa funzione. Ad esempio bollendo la buccia con acqua, potremo trovar sollievo in caso di nausea, vomito o dolori addominali.

Ancora, contrasta la formazione di calcoli renali e depura l’organismo da scorie e tossine. Proprio per questo motivo molti espetti di settore consigliano di bere acqua calda e limone la mattina appena svegli.

acqua calda limone proprietà benefici corpo
Acqua calda e limone (RitaE da Pixabay)

Infine, l’alimento in questione abbassa decisamente i livelli di colesterolo cattivo, favorendo quello buono e aumenta ingentemente le difese immunitarie evitando malanni di stagione.

Dopo l’articolo in questione risulta impossibile essere scettici riguardo quest’alimento: consumarlo ogni giorno diviene dunque un must da seguire. E mi raccomando: non buttate via nulla del limone!