Confettura di fichi: la ricetta veloce da preparare in casa

Cosa c’è di meglio che mangiare una fetta di pane con della confettura di stagione preparata direttamente da noi? Vediamo come fare quella con i fichi.

Confettura fichi ingredienti procedimento ricetta
Confettura fichi (Foto di jeahwan shin da Pixabay)

La stagionalità dei fichi è concentrata nei mesi di luglio e settembre e la produzione è prevalentemente delle regioni del Sud.

Alcune varietà possono maturare però anche a maggio (conosciute come fioroni) ma sono meno dolci di quelli che maturano a luglio e agosto (fichi forniti) e in settembre (fichi tardivi).

Ricchi di sali minerali e vitamine sono un ottimo ingrediente non solo da spalmare sul pane per una colazione sostanziosa, ma anche per farcire crostate, dolci al cucchiaio (la variante del tiramisù è eccezionale) e accompagnare formaggi stagionati.

Vediamo in poche semplici mosse quanto è facile realizzare la confettura di fichi a casa, un prodotto che vi regalerà grandi soddisfazioni.

Come preparare la confettura di fichi: ingredienti e dettagli tecnici

Esistono tante versioni e molte varianti di questa confettura, sicuramente è possibile scegliere la tipologia di fichi che più aggradano oppure quelli in vendita dal fruttivendolo, a buccia verde, bianchi o fichi neri.

Confettura fichi ingredienti procedimento ricetta
Fichi (Foto di StockSnap da Pixabay)

Una ricetta facilissima e veloce, dove è possibile anche decidere di eliminare o ridurre lo zucchero vista la grande dolcezza intrinseca dei frutti in questione. Scegliete voi se usare per la caramellizzazione zucchero classico, di canna o muscovado, il risultato non cambia.

La quantità indicata di seguito è per 2 vasetti da 250 gr circa, per aumentare la resa basterà duplicare o triplicare le dosi a seconda del quantitativo che si desidera realizzare.

INGREDIENTI

600 gr di fichi (peso netto senza buccia)

240 gr di zucchero

1 limone e mezzo (buccia + succo)

PROCEDIMENTO

Iniziare sbucciando i fichi e privandoli della loro pelle esterna, poi adagiarli in una ciotola con la buccia tagliata a strisce del limone, il suo succo filtrato e lo zucchero. Girare il tutto con un cucchiaio di legno e lasciare marinare da un minimo di 2 ore ad un massimo di 12.

Trascorso il tempo di marinatura che avete scelto, trasferire il composto in una pentola capiente a doppio fondo, eliminando le bucce di limone. Cuocere a fuoco medio per 1 ora circa, mescolando e monitorando sempre la confettura per evitare che si attacchi.

Potrebbe interessarti anche –> Cucinare con la lavanda: la ricetta della cheesecake vi stupirà

Non lasciate il pentolino incustodito sul fuoco. Abbiate cura, soprattutto dopo la prima mezz’ora, di girare costantemente in modo che lo zucchero non si attacchi sul fondo.

Potrebbe interessarti anche –> Semifreddo agli amaretti. Il dolce dell’estate di cui non potrai fare a meno

Se non volete pezzi grossolani nel composto passate al passaverdure il tutto prima di rimettere sul fuoco per gli ultimi 10 minuti di preparazione. ll composto finale per essere della consistenza esatta non deve essere liquido quando si raffredda ma fare la goccia da cucchiaio.

Quando la confettura è ancora calda, versatela nei vasetti fermandovi a pochi centimetri dal collo. Chiudere con tappi twist off e capovolgere subito a testa in giù per favorire il sottovuoto.