Consigli utili contro la ritenzione idrica

Consigli utili contro la ritenzione idrica

La ritenzione idrica è un problema che colpisce soprattutto le donne e si manifesta con gonfiori dovuti all’accumulo di liquidi in alcune aree specifiche del corpo, come le cosce, i glutei e la pancia. La ritenzione idrica è una patologia endocrina, legata al metabolismo, che può causare dolore nelle zone colpite. Per prevenire e contrastarla bisogna agire su diversi fattori della vita, prima fra tutti l’alimentazione.

Il modo migliore per combattere la cellulite è l’attività fisica. Il movimento, purché sia eseguito con costanza e razionalità, contribuisce infatti a riattivare e rinforzare il microcircolo. Gli esercizi più indicati sono la passeggiata, la corsa, l’aerobica.

Ma la ritenzione idrica si combatte anche a tavola.

E’ molto importante consumare molta frutta e verdura ricca di vitamina C: agrumi, ananas, kiwi, fragole, ciliegie, lattuga, spinaci, broccoli, cavoli, pomodori, peperoni. L’acqua deve diventare un elemento fondamentale nella dieta di tutti i giorni, cercando di berne almeno due litri al dì, a cominciare dal mattino.

La dieta anti ritenzione idrica prevede la riduzione drastica di sale e alimenti che lo contengono, ad esempio i salumi e i cibi in scatola o precotti. Il sale può essere in parte sostituito utilizzando erbe e spezie, come la curcuma, ma anche succo di limone ed aceto. Da evitare assolutamente superalcolici e bibite gassate

La dieta che aiuta a sgonfiare prevede l’alternanza di pesce e carne bianca, cucinata in umido o al cartoccio, accompagnati da verdure di stagione e condito con un filo di olio extra vergine a crudo. Molto utili possono rivelarsi alcune tisane: ottima la tisana a base di finocchio selvatico che ha anche proprietà digestive e calmanti (e nessuna controindicazione). Molto efficace anche la tisana a base di betulla, capace di ridurre anche il dolore oltre a contrastare la ritenzione idrica. Infine al mattino può essere molto utile fare colazione con tè verde, per i suoi effetti diuretici e snellenti.

Condividi sui social
Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post