Cosa mangiare in estate: le 4 regole per affrontare il caldo

Cosa mangiare in estate: le 4 regole per affrontare il caldo

In estate con le alte temperature è opportuno privilegiare alcuni alimenti ed evitarne altri, così da non stressare troppo il nostro fisico e aiutarlo ad affrontare condizioni climatiche estreme. Vediamo insieme alcuni suggerimenti utili di carattere generale.

Regola numero 1: bere almeno due litri di acqua al giorno, dal momento che con la sudorazione si perdono molti sali minerali. Per gli anziani e i bambini è particolarmente importante bere, indipendentemente dallo stimolo della sete.  Limitare il consumo di bevande alcoliche come vino e birra o con zuccheri aggiunti, come i succhi di frutta industriali.

Regola numero 2: fare cinque pasti al giorno con piccole porzioni, ma rispettare innanzitutto la prima colazione, che riveste un ruolo importante in quanto arriva dopo il periodo di digiuno più lungo nell’arco delle 24 ore e fornisce il «carburante» per tutta la giornata. Tè, yogurt, latte parzialmente scremato, fette biscottate integrali e frutta sono i prodotti da privilegiare. Evitare pasti completi con primo, secondo e contorno. Sia a pranzo che a cena miglio privilegiare piatti unici bilanciati che possono fornire i nutrienti di un intero pasto. Ad esempio pasta con verdure o legumi, oppure carne con verdure o pesce con verdure.

Regola numero 3: consumare tanta frutta e verdura, in media 300-400 grammi al giorno. Anche la frutta secca, con la dovuta moderazione, può risultare molto utile. Infine le verdure di stagione sono un alimento che non deve mai mancare ogni giorno in tavola. A volte potrete sostituite la cena con un gelato artigianale.

Regola numero 4: evitare cibi fritti e particolarmente salati. Meglio consumare poco sale e preferire il sale iodato. La carenza di iodio è ancora un problema: la tiroide condiziona molte funzioni dell’organismo ed ha bisogno del giusto introito giornaliero.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post