Cosa mangiare a settembre per rimettersi in forma? Ecco un menù giornaliero con i fiocchi

Tornare alla routine quotidiana dopo le vacanze estive non vuol dire solo allenarsi in palestra ma anche prendersi cura si sè a partire da quello che mangiamo tutti i giorni (colazione, pranzo e cena).

Alimentazione a settembre
Alimentazione a settembre (Foto @miarevista.es)

LE RICETTE PIU’ LETTE DI OGGI:

Abbiamo già visto che sempre più celebrità stanno cambiando drasticamente il loro modo di approcciarsi al cibo. Non solo in estate con la bella stagione occorre avere un occhio di riguardo ai vari cibi che introduciamo (o eliminiamo) nella dieta alimentare, ma 365 giorni l’anno per poter mantenere un corretto stile di vita salutare e in forza.

Ne sono un esempio Jennifer Lopez che nella sua quotidianità oggi che ha 53 anni ha eliminato alcool e caffeina ed è molto attenta a limitare grassi saturi e carboidrati complessi.

Lo stesso dicasi di Antonella Clerici (58 anni) che attualmente segue la dieta del 5, chiamata così semplicemente perchè si basa sul concetto che i 5 pasti principali (colazione, spuntino, pranzo, spuntino, cena) che non si debbano mai saltare per poter adottare uno stile di vita sano a partire anche dalla tavola.

Questi due esempi di diete ci fanno capire l’importanza che donne anche diversissime pongono di fronte all’approccio al cibo, sia esso in estate che in inverno. La salute prima di tutto, a qualsiasi età e a prescindere dal sesso.

Non esiste quindi una dieta di settembre ma un modo di pensare diverso che tiene però conto della nuova situazione che andremo ad affrontare tra non molte settimane.

Dieta di settembre, cosa non deve mai mancare al menù giornaliero

Se in estate si suda di più, si fa maggiore movimento e si tende a consumare un quantitativo di frutta e verdura fresca molto elevata, con l’inizio delle prime giornate di fresco a settembre e il ritorno a scuola o al lavoro si deve aggiustare qualche elemento della nostra dieta.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

bere acqua durante pasti
Bere acqua durante i pasti (Canva)

Innanzitutto non smettete di fare attività fisica, se invece l’avete interrotta per la pausa estiva riprendete a muovervi. Bastano anche solo 30 minuti al giorno di camminata rapida per 3 volte la settimana oppure prendere al bici ove possibile per svolgere le commissioni vicino casa.

Non dimenticate di idratarvi per rigenerare le cellule ed i tessuti che durante l’estate sono state mess a dura prova con il sole, la salsedine oppure la scarsa cura personale (scrub, maschere, idratazione profonda con creme e tonici).

Bere sempre 2 litri di acqua al giorno, magari anche sotto forma di tisane e decotti caldi più piacevoli ora che il caldo è meno intenso. Anche la frutta e la verdura fresca devono sempre essere inseriti nella dieta quotidiana per apportare tutte le vitamine necessarie a questo inizio cambio di stagione.

Ecco un esempio di menù giornaliero da seguire, ci viene anche incontro il nostro nutrizionista di fiducia il dottore Scopelliti:

  • Colazione: uova strapazzate, pane tostato e pesca
  • Merenda: 30 g di frutta secca e una tisana al tè verde
  • Pranzo: riso basmati, zucchine e totani scottati
  • Merenda: yogurt greco con frutti di bosco e burro di mandorle
  • Cena: peperoni ripieni di carne e patate americane

Sempre meglio consultare però un nutrizionista prima di iniziare una dieta fai da te che potrebbe nuocere alla vostra salute, soprattutto se soffrite di patologie congenite. Sulla base di esami specifici ci darà tutte le dritte necessarie per mangiare al meglio!