Cottura al vapore

Cottura al vapore
LA PREPARAZIONE

La cottura al vapore è un metodo di cottura molto antico, utilizzato sopratutto nella cucina orientale, ma attualmente si sta diffondendo anche in occidente.

cottura al vapore

Per cottura al vapore, si intende, cuocere gli alimenti per mezzo del calore emanato dall’acqua che bolle, senza che gli alimenti vengano a contatto dell’acqua. Con una cottura a bassa temperatura gli alimenti manterranno la maggior parte di SALI MINERALI e VITAMINE, (utili per il nostro organismo)  mantenendo il loro vero sapore e anche il colore vivo, infatti i condimenti nella cottura a vapore non bisogna utilizzarli perché alle basse temperature non si cuocerebbero. Difatti la cottura a vapore è consigliata per un’alimentazione dietetica e sana, e altamente digeribile. Potete però aggiungere delle spezie nella cottura per insaporire le pietanze, a limite un po’ di olio a crudo a fine cottura.

Le regole per cucinare a vapore:

Il cibo in cottura non deve mai toccare l’acqua.

Verificare che l’acqua sia sufficiente per tutto il tempo della cottura.

Gli alimenti vanno sistemati nei recipienti solo dopo l’ebollizione.

Aprire il meno possibile il coperchio durante la cottura.

Si possono cucinare anche più alimenti, ma bisogna disporre di due cestelli e comunque  stabilire se i stessi tempi di cottura sono uguali, e fare attenzione a non cucinare insieme alimenti incompatibili tra loro per profumi e sapori, per non trovarsi così a mangiare una pietanza dal sapore sgradevole.

Condividi sui social
Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post