Cozze alla catalana, più saporite della più nota impepata di cozze. Sublimi

Le cozze alla catalana sono una goduria incredibile che a detta di molti supera anche l’originale! Tutta da provare, vediamo subito come realizzarla. 

Cozze alla catalana (Foto di dimasobko AdobeStock)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Quando si parla di cozze forse la prima ricetta che viene alla mente è l’impepata di cozze, chiamata anche nel dialetto locale “a ‘mpepata ‘e cozze”, piatto a base di pesce tipico della cucina napoletana.

Semplicissimo da realizzare, questa ricetta richiede pochi ma saporiti ingredienti della tradizione, ovvero le cozze freschissime, aglio, olio evo, pepe nero, prezzemolo e pomodoro.

Questa bontà può essere gustata sia come secondo piatto che come antipasto, l’importante è che venga servita ben calda e con l’accompagnamento di fette di pane casereccio.

E se invece vi dicessimo che esiste anche una corrispettiva versione spagnola di questa ricetta amatissima? Le cozze alla catalana sono una goduria incredibile che a detta di molti supera anche l’originale! Tutta da provare, vediamo subito come realizzarla.

Ingredienti e preparazione delle cozze alla catalana

Per questa ricetta servono dei mitili super freschi che noi accompagneremo con un’emulsione incredibile, ottima per fare poi la scarpetta finale con il pane!

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

linguine ragù triglie ricetta
Pomodorini Datterini (Foto di Badulescu Badulescu da Pexels)

INGREDIENTI

  • 2 kg di cozze
  • 420 g di pomodori Datterino
  • 3 cipolle rosse di Tropea Igp
  • 10 g di aceto di vino bianco
  • 30 g di succo di limone bio
  • Olio evo qb.
  • Basilico fresco qb.
  • 500 ml di acqua fredda
  • Sale e pepe qb.

PREPARAZIONE (circa 60 min)

Abbiamo già visto come pulire le cozze ma per praticità facciamo un piccolo recap veloce. Armatevi di pazienza (a mano che non abbiate comprato le cozze già pulite) e di spugnetta abrasiva e coltellino affilato.

Con il coltellino dovete togliere dalla parte esterna le croste rigide che si sono attaccate alle cozze mentre dalla fessura di apertura va eliminato il “bisso” (il filamento con cui si attaccano alle rocce) dando un colpo secco per toglierlo.

Sfregarle bene e passarle sotto l’acqua corrente, quindi riporle in una padella antiaderente con un goccio di vino. Far cuocere a fuoco vivo con il coperchio per almeno 8 minuti. Vedrete che le cozze si apriranno rilasciando molta acqua interna.

Quelle che restano chiuse si possono scartare, eliminare metà dei gusci quindi riporre le cozze (sia quelle sgusciate che quelle con il guscio) in una terrina. Filtrare l’acqua rimasta nella padella e metterla da parte.

Nel frattempo tagliare finemente la cipolla e metterla in una boule con l’aceto e l’acqua fredda per almeno 10 minuti. Tagliare anche i pomodorini in spicchi da 4 e condirli con olio, sale, pepe e basilico fresco.

Per l’emulsione in un’altra boule aggiungere il succo del limone, l’olio, il liquido filtrato delle cozze e sbattere per un paio di minuti con le fruste elettriche.

Basilico fresco conservarlo cubetti ghiaccio
Basilico fresco (Foto di rh2010 AdobeStock)

Disporre le cozze in un piatto di portata, condirle con la cipolla marinata, il pomodoro condito e irrorare il tutto con l’emulsione di limone e acqua di cottura delle cozze. Pepare a piacere.