Crocchette di carne e funghi

Crocchette di carne e funghi
LA PREPARAZIONE

PRESENTAZIONE

Pensavate che le crocchette possono essere soltanto di patate? Sbagliato, perché quest’oggi Checucino.it vi propone le crocchette di carne e funghi, un piatto davvero squisito, semplice e veloce da realizzare, che può essere servito come antipasto o come contorno.

Le crocchette di carne e funghi sapranno coinvolgere grandi e piccini con quella loro caratteristica crosticina croccante e un ripieno morbido e gustoso che scateneranno un effetto “l’uno tira l’altro”, quindi si consiglia di aumentare le dose degli ingredienti in caso di una famiglia numerosa o di un pranzo o cena con numerosi ospiti in tavola.

Di certo le crocchette di carne e funghi avranno un sapore più genuino e limpido rispetto alle tradizionali crocchette acquistate in rosticceria… E chissà se non sia la volta buona che decidiate di aprirvene una per conto vostro…! Scherzi a parte mettiamo da parte le chiacchiere e adesso passiamo alla ricetta: ci vorrà più tempo a dirlo che a farlo.

ThinkstockPhotos-461875353

INGREDIENTI

  • 200 gr di carne macinata di manzo
  • Una tazza di brodo vegetale
  • 100 gr di carne macinata di suino
  • 2 uova
  • 100 gr di mortadella
  • Latte q.b.
  • Un cucchiaio di parmigiano
  • 150 gr di funghi trifolati
  • Pane q.b.
  • Pane grattugiato q.b.
  • Sale e pepe q.b.
  • Noce moscata q.b.

PROCEDIMENTO

In una ciotola mescolate tutte le carni, aggiungete un uovo, il parmigiano, il pane bagnato nel latte e poi strizzato e infine le spezie. A questo punto prendete un po’ di impasto, mettete una cucchiaiata di funghi al centro e ricoprite con altro impasto di carne. Schiacciate bene con le mani, passate le polpette nell’uovo precedentemente sbattuto e infine nel pangrattato.

In una padella aggiungete abbondante olio, fate scaldare e poi fate friggere le polpette fino a quando saranno ben dorate. Al termine della cottura adagiate le vostre crocchette su un foglio di carta assorbente e servite ancora ben calde o tiepide. Buon appetito a tutti e arrivederci alla prossima ricetta su Checucino.it

 

 

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post