Crostata alle quattro farine con marmellata di albicocche

0
75

PRESENTAZIONE

La crostata alle quattro farine con marmellata di albicocche è il dolce perfetto per chi vuole seguire una dieta vegana, in quanto non contiene né uova né burro. Una torta davvero speciale e squisita che tanto piacerà anche a chi ama i dolci tradizionali e solo i palati più fini riusciranno a capire l’assenza dei due suddetti ingredienti.

La crostata alle quattro farine è un dolce leggero e perfettamente digeribile, ma il segreto del successo è tutto nella marmellata: cercate di utilizzare un prodotto biologico e senza zuccheri aggiunti: i vostri amici, parenti e ospiti resteranno a bocca aperta!

ThinkstockPhotos-484580806

INGREDIENTI

  • 100 gr di farina d’avena
  • 80 ml di acqua
  • La scorza di un limone
  •  150 gr di farina di riso
  •  80 gr di zucchero di canna
  • 50 gr di farina di mais
  • Sale q.b.
  • 10 gr di farina di canapa
  • 60 ml di olio di girasole

Per il ripieno:

Marmellata di albicocche q.b.

PROCEDIMENTO

In una ciotola abbastanza capiente mettete le quattro farine setacciate e gli altri ingredienti, mescolate il tutto con un cucchiaio di legno fino ad ottenere un impasto solido e omogeneo. Poi aggiungete la scorza di limone grattugiata e lasciate riposare per circa mezz’ora.

Dopo di che prendete l’impasto lasciato a riposare e stendetelo con un mattarello in modo da ottenere una sfoglia sottile su un foglio di carta da forno e lasciate da parte 1/3 dell’impasto che ci servirà per le guarnizioni finali.

Ora prendete lo stampo per le crostate e adagiate delicatamente la sfoglia nella teglia e versate la marmellata di ciliegie, possibilmente biologica e senza zuccheri aggiunti. Unite con la parte di sfoglia rimasta, formando le tipiche striscioline che guarniscono una crostata. Accendete il forno ad una temperatura di 180°C, lasciatelo riscaldare per alcuni minuti e informate la vostra crostata alle quattro farine con marmellata di albicocche. Lasciate cuocere per 35 o 40 minuti e il gioco sarà fatto! Buon appetito a tutti e arrivederci alla prossima ricetta su Checucino.it