Cure per la depressione: meglio un bagno caldo che l’esercizio fisico

Cure per la depressione: meglio un bagno caldo che l’esercizio fisico

Secondo recenti studi fare un bagno caldo potrebbe essere un modo migliore di curare la depressione rispetto all’esercizio fisico. Le persone che si recano in una spa per un’ora due volte alla settimana mostrano miglioramenti sulla loro salute mentale rispetto a quelli che lavorano regolarmente.

Gli esperti suggeriscono che questo potrebbe succedere perché ripristina il ritmo naturale della temperatura del corpo nel corso di un giorno, che invece può essere interrotto nei pazienti depressi. I ricercatori dell’Università di Friburgo in Germania hanno testato gli effetti dei bagni termali su 45 persone affette da depressione. “I bagni ipertermici sembrano essere un metodo rapido, sicuro e facilmente accessibile che porta a un miglioramento clinicamente rilevante del disturbo depressivo dopo due settimane. È adatto anche a persone che hanno problemi nell’esercizio fisico”.

Le persone nello studio, che avevano un’età media di 48 anni, avevano tutte una depressione da moderata a grave, misurata sulla scala HAM-D comunemente usata. Un punteggio di 19 o superiore su 50 indica che qualcuno ha una depressione grave – il punteggio medio tra i partecipanti è stato di 21,7. Sono stati assegnati in modo casuale due bagni termali bisettimanali, o due sessioni di esercizio fisico moderato a settimana.

Le persone del gruppo “balneare” hanno visto un calo medio di sei punti nel giro di due settimane, mentre i pazienti in esercizio si sono abbassati solo di tre punti rispetto al punteggio. Ciò suggerisce che una persona con una grave depressione potrebbe ridurre i sintomi a una depressione moderata facendo il bagno, o qualcuno con un punteggio moderato potrebbe scendere a un livello lieve.

Anche se le cause esatte della depressione non sono certe, si ritiene che un ritmo circadiano – o un orologio biologico – potrebbe essere la colpa, riferisce il New Scientist . Il ritmo circadiano è il cambiamento fisico e chimico che il corpo attraversa durante il giorno. Ciò include la fluttuazione della temperatura corporea di una persona che si alza al mattino e cade durante la notte.

Nelle persone affette da depressione la loro temperatura corporea potrebbe non regolarsi correttamente e l’assunzione di bagni caldi potrebbe aiutare a correggere questo problema – i bagni nello studio hanno aumentato la temperatura corporea dei partecipanti di circa 2° C.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post