Datteri: fanno bene al cuore e all’intestino

Datteri: fanno bene al cuore e all’intestino
LA PREPARAZIONE

Il dattero è un tipico frutto mediorientale e del Nord Africa che viene raccolto tra agosto e settembre per poi essere essiccato al sole. E’ un frutto composto per oltre il 60% da zuccheri ed è ricco di potassio, ma anche di magnesio, fosforo, selenio, calcio, sodio, zinco, rame e ferro. Possono essere consumati freschi o secchi, ma in quest’ultima variante sono più calorici. Non hanno controindicazioni, ma si sconsiglia il consumo a chi soffre di diabete.

I datteri hanno molteplici benefici sull’organismo. Aiutano a mantenere in salute il cuore, soprattutto se consumati al mattino, dopo averli tenuti immersi in acqua per tutta la notte. Inoltre i datteri servono a mantenere stabili i livelli di colesterolo, nemico delle arterie.

Sono particolarmente consigliati per chi soffre di anemia, dato che contengono ferro. Quando vi sentite stanchi a metà pomeriggio potete provare a mangiare 3 o 4 datteri, che vi forniranno la giusta energia e concentrazione per continuare il vostro lavoro.

I datteri sono utili anche per la salute dell’intestino. Favoriscono la digestione, contrastano gli episodi di diarrea e forniscono batteri buoni all’intestino, curando diverse patologie intestinali e le emorroidi. Si racconta che avrebbero anche dei poteri curativi contro il tumore intestinale.

Sono efficaci per la salute delle vie respiratorie e in caso di raffreddori, accelerando i tempi di guarigione e rinforzando il sistema immunitario. Sono consigliati anche per chi pratica sport: infatti possiedono proprietà energizzanti e reintegranti dei sali minerali, sono quindi consigliati per chi pratica sport e per i bambini.

I datteri avrebbero anche poteri benefici per chi soffre di problemi sessuali. Basta mettere a bagno per una notte alcuni datteri imbevuti in un bicchiere di latte di capra. Al mattino aggiungete del miele e la polvere di cardamomo, frullate il tutto e bevete. Servirà a contrastare i problemi di fertilità dovuti a problemi sessuali.

 

 

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post