Denti bianchi come dal dentista, prova questi alimenti con effetto sbiancante immediato

Sono una vera manna per chi ha i denti sempre poco brillanti e luminosi, seguire queste regole alimentari può fare la differenza per averli bianchi come dopo un trattamento.

Denti bianchi alimentazione controllata dettagli
Denti bianchi (Foto di Shiny Diamond da Pexels)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

I denti bianchi e super perlescenti sono il cruccio di moltissime persone che spendono soldi in dentifrici sbiancanti, filo interdentale e prodotti tecnologici che permettono tramite la luce blu di pulire a fondo lo smalto dentale.

Solo lo sbiancamento dal dentista porta a cambiare il colore dello smalto gengivale da giallognolo a bianco candido come quello che si aveva in gioventù.

Peccato che però alimentazione sbagliata, scelte di vita non sane come il fumo, l’eccessivo caffè e zuccheri raffinati, o la non corretta igiene dentale, sono nocivi per il colore dello smalto che assume e porta con sé anni di cattiva gestione e incuria.

Se non volete spendere troppi soldi in rimedi poco efficaci o andare dal dentista, allora le scelte immediate sono due: smettere di fumare e lavare correttamente i denti e assumere alimenti efficaci per lo sbiancamento naturale.

L’uso costante di alcuni alimenti consumati con regolarità aiuta infatti a preservare la naturale colorazione dei denti e a togliere quell’effetto giallino sgradevole.

6 elementi che hanno un naturale effetto sbiancante sui denti. Vediamoli insieme

Ebbene sì, ci sono degli alimenti davvero utili alla nostra igiene dentale, vediamo quali sono e come usarli nel nostro quotidiano con effetti efficaci sin da subito.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Cioccolato fondente proprietà dettagli
Cioccolato (Foto di Alexander Stein da Pixabay)
  • Acqua. Davvero? Ebbene sì. Aiuta infatti ad abbassare il livello di acidità all’interno della bocca e a combatter la formazione di macchie causate soprattutto da caffè e vino.
  • Il cioccolato fondente oltre il 65% essendo ricco di fosfati neutralizza gli acidi mentre i polifenoli impediscono la formazione di batteri che causano la gengivite.
  • Mele, carote crude e sedano ricchissimi di vitamina C che combatte i batteri e protegge le gengive.
  • Yogurt e formaggi a pasta “pressata”: sono ricchi di calcio e fosforo che aiutano a remineralizzare lo smalto e a rafforzare i denti dall’interno.
  • Olio di cocco pulisce l’alito grazie alla sua azione antibatterica e antifungina. È molto consigliato per fare i gargarismi dopo aver lavato i denti a fine pasto.
  • Salvia, strofina infatti una foglia sui denti due volte al giorno. Altrimenti si può preparare una tisana o un decotto caldo con il miele da usare come collutorio a fine pasto.
Denti bianchi alimentazione controllata dettagli
Spazzolini (Foto di Tara Winstead da Pexels)

Per ogni evenienza chiedete sempre al vostro igienista dentale che saprà sicuramente darvi la soluzione migliore su come comportarvi. Evitare fumo e troppi caffè che possono alterare il colore dello smalto è però la prima mossa vincente per ottenere in breve tempo risultati visibili.