Diabete di tipo 2: carboidrati osservati speciali a tavola

Diabete di tipo 2: carboidrati osservati speciali a tavola

di Ivana Tramontano
Diabete

Il diabete di tipo 2 è una condizione cronica che richiede a una persona di rivedere le proprie pratiche dietetiche per evitare il rischio di aumento dei livelli di zucchero nel sangue. Un alimento in particolare ha dimostrato di abbassare lo zucchero nel sangue.

Un aspetto chiave è evitare o ridurre significativamente gli alimenti che causano picchi di zucchero e aumentare gli alimenti che hanno dimostrato di tenere sotto controllo i livelli di zucchero nel sangue. Il diabete di tipo 2 si verifica quando il corpo non produce abbastanza insulina per funzionare correttamente o quando le cellule non reagiscono all’insulina, causando un aumento dei livelli di zucchero nel sangue.

L’insulina è un ormone prodotto dal pancreas che consente all’organismo di utilizzare zucchero (glucosio) dai carboidrati o di conservare il glucosio per un uso futuro, ma svolge anche un ruolo cruciale nel fermare i livelli di zucchero nel sangue affinchè non diventi troppo alto. Livelli costantemente elevati di zucchero nel sangue, se non trattati, possono causare rischi potenzialmente letali, come malattie cardiache e ictus, quindi è importante che le persone con diabete di tipo 2 trovino modi alternativi per controllare la glicemia.

La dieta è un componente chiave della gestione della glicemia e, come regola generale, ridurre i carboidrati può aiutare a ridurre la glicemia. Un modo utile per distinguere tra alimenti ad alto contenuto di carboidrati e basso contenuto di carboidrati è quello di seguire l’indice glicemico (GI), una classifica relativa dei carboidrati negli alimenti in base al modo in cui influenzano i livelli di glucosio nel sangue.

I carboidrati con un basso indice glicemico vengono digeriti, assorbiti e metabolizzati più lentamente e causano un aumento più basso e più lento della glicemia e, quindi di solito, i livelli di insulina. Al contrario, gli alimenti con un alto indice glicemico possono far salire i livelli di zucchero nel sangue e una linea guida nutrizionale sui pacchetti di alimenti dovrebbe indicare il grado gastrointestinale di diversi alimenti. Un ulteriore vantaggio di mangiare cibi con un basso indice glicemico è che possono aiutarti a sentirti più pieno più a lungo. Questo potrebbe aiutare a controllare l’appetito e può essere utile se stai cercando di perdere peso.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post