Diabete, i sintomi sospetti da non sottovalutare. Come accorgersene in tempo

Con il diabete non si scherza: per questo dovresti conoscere i sintomi sospetti. Cerchiamo di capire come accorgersene in tempo.

Diabete sintomi sospetti
Misurare il glucosio (foto Pexels)

Tra le malattie più spaventose è impossibile non citare il diabete. Questa malattia cronica si caratterizza per la presenza di altissimi livelli di glucosio nel sangue: ciò è dovuto da un’alterata funzione dell’insulina (l’ormone del pancreas).

Ci sono due tipi di diabete: quello di tipo 1, quello in cui il pancreas non produce l’insulina e quindi occorre integrarla tramite una siringa, e quello di tipo 2, quando il pancreas produce l’insulina ma le cellule non riescono ad usarla.

Il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 aumenta con l’avanzare dell’età, con la presenza di condizioni come obesità e quando c’è una mancanza di attività fisica.

Per diagnosticarlo, occorre fare un semplice esame del sangue: se fuoriescono valori di glicemia a digiuno uguali o superiori a 126, il test va ripetuto. Se la condizione sussiste, si è in presenta di diabete.

In realtà, ci sarebbero dei sintomi che non andrebbero mai sottovalutati. Vediamo insieme quali sono e come bisogna riconoscerli.

Diabete, i sintomi sospetti che non devi assolutamente sottovalutare

Se il diabete non viene trattato adeguatamente, possono insorgere altre complicanze tra cui danni ai reni, alla retina, ai nervi periferici e al sistema cardiovascolare.

Diabete sintomi sospetti
Misurare il glucosio (Foto da Pixabay)

Ci sono dei sintomi iniziali che non vanno assolutamente sottovalutati.

  • In caso di vista offuscata o appannata, deve scattare il campanello d’allarme. Molti diabetici devono affrontare anche problemi con gli occhi.
  • Quando la fame aumenta in maniera esponenziale ed inspiegabile, occorre allarmarsi per il semplice motivo che con molta probabilità le cellule non riescono a trovare energia negli zuccheri e occorre fare qualcosa.
  • Spossatezza e affaticamento sono dei sintomi da non sottovalutare. Se le cellule non ricevono dall’insulina i nutrienti essenziali, aumenta di conseguenza la stanchezza.
  • In caso di sete frequente, dovete iniziare a stare attenti e a fare magari qualche esame. Se cala l’energia ma i livelli di glucosio sono sempre alti, l’organismo potrebbe richiedere più acqua.
  • Il formicolio è un segnale da non sottovalutare, soprattutto se è frequente su mani e piedi. Questo sintomo può significare un danno dei nervi o dei vasi sanguigni.
  • Il diabete è una malattia che stravolge ovviamente l’organismo: quest’ultimo potrebbe avere maggiori difficoltà nel guarire dalle infezioni.
Diabete sintomi sospetti
Glucometro (Foto da Pexels)

Mantenere i livelli di glucosio nel sangue nel range ottimale sarebbe sempre una grande cosa: il diabete è una malattia piuttosto complessa da tenere sotto controllo.