Diabete tipo 2: due manciate di lamponi per prevenire e curare

Diabete tipo 2: due manciate di lamponi per prevenire e curare

Il diabete di tipo 2 è una condizione sempre più, ma se non trattata può portare a gravi complicazioni di salute. Per evitare ulteriori complicazioni un nuovo studio suggerisce di mangiare due manciate al giorno di un frutto.

Il diabete di tipo 2 è una condizione che causa un aumento dei livelli di zucchero nel sangue (glucosio) di una persona. Se non trattato, aumenta il rischio di problemi agli occhi, ai reni, infarto e ictus. Una dieta povera, ricca di grassi e zuccheri, è una delle cause del diabete di tipo 2, quindi semplici modifiche a ciò che si mangia possono aiutare sia il controllo che la prevenzione. Una nuova ricerca ha rivelato che mangiare due manciate di lamponi al giorno potrebbe prevenire il diabete.

Lo studio, pubblicato sulla rivista scientifica Obesity, ha studiato gli effetti dei lamponi rossi in un gruppo di persone a rischio di diabete in sovrappeso o obese con pre-diabete e insulino-resistenza. Un gruppo di persone sane è stato incluso nello studio per riferimento.

I ricercatori hanno condotto analisi del sangue su 32 adulti di età compresa tra 20 e 60 anni dopo aver fatto colazione per tre giorni. I tre pasti della colazione erano simili in calorie e sostanze nutritive, ma differivano nella quantità di lamponi rossi congelati: un pasto non conteneva lamponi, uno conteneva una tazza di lamponi e uno conteneva due tazze di lamponi. Da qui l’utilità dell’inserire nella dieta giornaliera almeno due manciate di lamponi rossi al giorno.

Una mancanza di esercizio fisico può anche portare allo sviluppo del diabete di tipo 2, quindi essere più attivi è un passo importante nella prevenzione e nel controllo della condizione. Per prevenire la condizione o abbassare il livello di zucchero nel sangue è consigliabile mirare a fare 2,5 ore di esercizio fisico a settimana ed essere attivi tutti i giorni.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post