Dieta cheto: dimagrimento assicurato, ma il rischio è troppo grande

Dieta cheto: dimagrimento assicurato, ma il rischio è troppo grande

di Ivana Tramontano

Dieta del Piatto Unico: Perdi 5 Kg in 5 Giorni

La dieta chetogenica tanto alla moda, un piano a basso contenuto di carboidrati, promette di far perdere peso velocemente.Ma fa davvero bene alla salute?

La gente scambia pasta con strisce di zucchine, riso con cavolfiore finemente tritato e il pane con foglie di lattuga. Alcune di queste diete sono più restrittive di altre. Esse vanno da 130 g di carboidrati al giorno – il che significherebbe che potresti ancora mangiare una grande patata al forno, una porzione di riso e ancora un po’ di avanzi – a soli 30 g, che equivale a solo due fette di pane integrale. Che aiuti a perdere il peso non c’è dubbio. L’abbandono dei carboidrati comporta l’eliminazione di calorie significative dalla dieta.

Ma mentre viene pubblicizzato come uno dei modi più efficaci per dimagrire, potrebbe esserci un enorme svantaggio nel seguire i piani a basso contenuto di carboidrati a lungo termine. Una revisione dei dati, pubblicata sull’European Heart Journal in aprile, ha trovato una possibilità “significativa e positiva” che queste diete fossero associate ad un aumentato rischio di morte per “qualsiasi forma” di cancro.

Lo studio, condotto da esperti di un panel internazionale, ha coinvolto mezzo milione di partecipanti per un periodo di 16 anni. Inizialmente, hanno esaminato 24.825 persone che avevano preso parte al sondaggio sull’esame della salute e della nutrizione negli Stati Uniti dal 1999 al 2010. Hanno scoperto che coloro che mangiavano meno carboidrati avevano, complessivamente, il 32% in più di probabilità di morire per qualsiasi causa, e il 35% più probabilità di morire di cancro rispetto a quelli che mangiano più carboidrati.

Questi risultati sono stati poi confermati combinando i risultati di altri sette studi che hanno coinvolto quasi 450.000 persone, che hanno rivelato che una dieta a basso contenuto di carboidrati aveva l’8% in più di probabilità di morire di cancro. Naturalmente, questi studi si basavano su sondaggi, quindi è difficile essere certi che fossero in gioco anche fattori diversi dall’assunzione di carboidrati. Ma l’autore principale, il professor Maciej Banach, dell’Università medica di Lodz in Polonia, ha dichiarato: “Queste diete dovrebbero essere evitate. Potrebbero essere utili a breve termine per perdere peso, abbassare la pressione sanguigna e migliorare il controllo della glicemia, ma il nostro studio suggerisce che a lungo termine sono collegati ad un aumentato rischio di morte per qualsiasi causa”.

 

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post