Dieta per Natale: come perdere peso prima delle feste

Dieta per Natale: come perdere peso prima delle feste

di Ivana Tramontano

Dieta più velocemente

Manca poco più di un mese a Natale, le grandi cene e i pranzi ingordi stanno per avvicinarsi e spesso sono inevitabili. Non resta che perdere qualche chilo preventivo nei prossimi 30 giorni, quindi vediamo come fare.

Per dimagrire si deve mangiare di meno e consumare più energia. Per perdere peso occorre “sforbiciare”, di solito, circa 400-500 calorie al giorno. Il movimento è indispensabile, ma da solo non basta: sport e alimentazione adeguata devono andare di pari passo. Senza eccessive restrizioni che ci impedirebbero a breve di rimettere i chili persi.

Per quanto riguarda la colazione del mattino è assolutamente sbagliato prendere solo un caffè o saltarla. Non ci darà la carica giusta per affrontare la giornata di lavoro e impegni e arriveremo a pranzo o al pomeriggio in preda alla fame. Per perdere peso, oltre al caffè o al tè poco zuccherati bastano una tazza di cereali e latte magro (o vegetale) con due o tre biscotti secchi; oppure un frutto e uno yogurt magro, o ancora due fette biscottate con un velo di marmellata senza zucchero.

Per tagliare in media 400-500 calorie bisogna evitare alcuni sfizi inutili, a cominciare dal cornetto e cappuccino al bar (in media 400 calorie), i dolciumi, gli alcolici, le bibite zuccherate, il cioccolato, le patatine. Come spuntino pomeridiano l’ideale è un frutto di stagione e/o una tisana calda. Per quanto riguarda la pasta si può consumarne un piatto a giorni alterni. A cena importante consumare verdure e proteine. Inoltre è importante bere in media due litri di acqua al giorno.

Per quanto riguarda gli sport quelli più indicati per bruciare calorie sono il ciclismo, la cyclette, la zumba, le passeggiate a passo svelto per almeno 30 minuti, oppure a passo più tranquillo per 50 minuti al giorno. Infine è fondamentale dormire almeno 7 o 8 ore a notte. Un buon riposo abbassa i livelli di cortisolo, l’ormone dello stress, responsabile, tra l’altro, della fame nervosa.

Scopri qui la Dieta Lampo

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post