Dimagrire con la Dieta Plank: ecco in che consiste e le controindicazioni

Dimagrire con la Dieta Plank, vediamo insieme le caratteristiche di questa famosa dieta. In cosa consiste e le controindicazioni.

dimagrire con la dieta plank
foto Pixabay

La dieta Plank è un regime alimentare seguito da moltissime persone, in particolare negli Stati Uniti, e promette di far perdere 9 kg in 2 settimane.

La caratteristica principale della dieta Plank è la sua struttura molto rigida, che prevede un menù settimanale che va ripetuto per 2 settimane.

E’ un regime alimentare iperproteico, ipocalorico, ricco di carne, pesce e uova più altri alimenti, sempre a base di proteine.

Dopo le 2 settimane, non è prevista alcuna fase di mantenimento ma assicurato che, per 3 anni, non verrà ripreso il peso perso.

Dieta plank, in che consiste e perchè è sconsigliata

Dimagrire con la Dieta Plank, in cosa consiste quindi?

Questa dieta punta a cambiare il metabolismo andando a bruciare i grassi in eccesso favorendo così il dimagrimento.

Non viene fatto alcun riferimento alle porzioni e alle grammature degli alimenti, ma nessun alimento può essere sostituito. I grassi vegetali sono inesistenti, mentre quelli animali sono abbondanti.

dimagrire con la dieta plank
foto Pixabay

Non è previsto un programma di attività fisica motoria da associare alla dieta, e sono banditi zuccheri, alcol, e bevande gasate mentre la caffeina viene consumata in grande quantità.

Potrebbe interessarti anche -> Richiamo alimentare, ritirato per ossido di etilene noto integratore

Bisognerebbe bere oltre 2 litri di acqua al giorno, proprio per contrastare l’eccesso proteico, ma questo non basta e il consumo di proteine in grande quantità (ricche di colesterolo) può creare problemi a livello cardiovascolare.

Inoltre, questa dieta costringe l’organismo ad attivare esclusivamente il metabolismo proteico per consumare energia e indurre il dimagrimento veloce, quindi i chili calano, ma una volta terminata la dieta, che non prevede alcuna fase di mantenimento, il metabolismo rallenta e potrebbe non essere più in grado di bruciare le calorie necessarie, provocando un rapido recupero dei chili persi con il classico effetto yo-yo.

Potrebbe interessarti anche -> Dieta Express, il menù per perdere 5 chili in 7 giorni