Dimagrire e dormire, a letto almeno 7 ore

Dimagrire e dormire, a letto almeno 7 ore

Secondo uno ricerca scientifica chi dorme poco tende a ingrassare di più: coloro che dormono meno di 7 ore a notte acquisiscono fino a 200 calorie in più, in quanto dormire meno del solito farebbe aumentare la possibilità di mangiare di più nel corso della giornata. Dormire sei ore a notte per un anno può causare un innalzamento di peso fino a sei chili.

480568337

Se avete il vizio di dormire poco sarebbe ora di cambiare stile di vita prima di ritrovarsi sovrappeso o addirittura rischiare di diventare obesi. Le cause principali sarebbero tre: lo sbilanciamento ormonale fa aumentare l’appetito e fa diminuire la sensazione di sazietà; si salta la fase finale del sonno, la cosiddetta fase Rem, quella dove si bruciano più calorie; infine la mancanza di sonno spinge a mangiare cibi contenenti più grassi e carboidrati, i più sconsigliati per chi ha chili di troppo.

Dormire meno di sette ore a notte, secondo i ricercatori, farebbe diminuire la quantità di leptina, l’ormone deputato al controllo dello stimolo della fame, per cui l’organismo viene spinto ad assumere più cibo. Il consiglio della scienza è di dormire sempre per una media di sette ore, senza cercare di recuperare nel week-end le ore di sonno perdute nei giorni precedenti.

I risultati di questo studio spiegherebbero perché molti giovani soffrono di obesità, in quanto sono quelli più propensi a fare tardi, ma anche a mangiare velocemente e male, spesso ricorrendo a pasti veloci e ipercalorici. Inoltre dormire poco può causare problemi cardiovascolari che, se associati ad alcol e tabacco, possono rivelarsi assai pericolosi ad ogni età. Uno stile di vita equilibrato, l’attività fisica e un regime alimentare adeguato sono i capisaldi di un ottimo stato di salute. Quindi vietato fare notte fonda davanti alla tv e cercare di andare a letto il prima possibile per completare il ciclo di 7 ore di sonno.

 

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post