Due alimenti per proteggere il cuore e i polmoni

Due alimenti per proteggere il cuore e i polmoni

Non esiste un elisir segreto per garantire una lunga vita, ma ciò che si mangia può avere un forte impatto sulla salute e influire sul rischio di venire colpiti da malattie che potrebbero accorciare la vita. Secondo gli esperti due verdure possono aiutare a proteggere la salute del cuore e dei polmoni.

Una dieta sana ed equilibrata dovrebbe includere cinque porzioni di frutta e verdura al giorno. Seguire una dieta sana non garantisce di vivere più a lungo, ma può ridurre il rischio di sviluppare problemi di salute. Le vitamine e i minerali presenti in frutta e verdura possono aiutare a mantenere il corpo in ottima salute, mentre contengono anche antiossidanti che possono aiutare a combattere le malattie. Secondo la dietologa Juliette Kellow e la dottoressa Sarah Brewer, peperoni e peperoncini sono due verdure che possono aiutare a proteggere cuore e polmoni.

I peperoni stimolano l’assunzione di carotenoidi e vitamina C che promuovono la salute, mentre i peperoncini sono stati associati alla perdita di peso e ad una migliore salute del cuore. Gli studi hanno dimostrato che la capsaicina, un composto presente nei peperoncini, ha molti effetti favorevoli al cuore. Uno di questi è che blocca l’azione di un gene che rende le arterie costrittive. Questo impedisce ai vasi sanguigni di restringersi, consentendo una circolazione più fluida del sangue attraverso il cuore.

La capsaicina aiuta anche a bloccare le piastrine che si aggregano, prevenendo la formazione di coaguli di sangue, mentre aiuta a ridurre il colesterolo. I carotenoidi e la vitamina C presenti nei peperoni, nel frattempo, agiscono come potenti antiossidanti, aiutando a combattere il danno cellulare e il restringimento delle arterie.

La vitamina C e i carotenoidi sono stati associati a un miglioramento delle malattie respiratorie, come l’asma e la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO), una malattia in cui i polmoni si infiammano, si danneggiano e si restringono, portando a gravi difficoltà respiratorie. Gli studi hanno anche dimostrato che la vitamina C e i carotenoidi del cibo possono ridurre il rischio di cancro ai polmoni.

Uno studio del 2017 ha rilevato che il rischio di cancro del polmone era del 26% inferiore negli adulti con il più alto apporto di vitamina C rispetto a chi assumeva livelli più bassi. Per il beta-carotene – un carotenoide trovato nei peperoni – il rischio era del 34% inferiore. Gli uomini che fumavano pesantemente sembravano beneficiare maggiormente dei carotenoidi, mentre le donne che fumavano sembravano beneficiare maggiormente della vitamina C.

La capsaicina presente nei peperoncini ha dimostrato di aumentare il numero di calorie bruciate e di poter frenare l’appetito, quindi non si sente il bisogno di mangiare tanto. Di conseguenza l’ideale sarebbe mangiare tre peperoni a settimana e una modica quantità di peperoncino.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post