Due ritiri urgenti, Salmonelle e Listeria nel pesce. I dettagli sui lotti incriminati

Nuova doppia segnalazione del Ministero ai danni di due prodotti ittici ritirati dai punti vendita per contaminazione batterica.

Prodotti ittici ritirati Salmonelle Listeria dettagli lotti
Pescheria (Foto di ElenaBergamini da Pixabay)

Nella giornata di ieri il Ministero della Salute ha dato indicazione del doppio rituro urgente di due prodotti ittici venduti nella grande distribuzione per colpa di Salmonella e Listeria riscontrata proprio nel pesce venduto.

I consumatori sono stati avvertiti anche con gli appositi cartelli nei punti vendita ma per chiunque li avesse già a casa si consiglia di riportarli immediatamente nel supermercato o pescheria dove sono stati acquistati per il cambio merce immediato.

Indicazioni sui lotti ritirati, la salute dei consumatori in pericolo per rischio microbiologico

Il motivo dei richiami deriva dal riscontro in alcune delle unità campionarie di Salmonelle e Listeria oltre i limiti.

Prodotti ittici ritirati Salmonelle Listeria dettagli lotti
Supermercato (Pixabay)

Il primo prodotto dove è stata riscontrata Salmonella sono le Vongole del Pacifico 100 g precotte, sgusciate e surgelate con data di scadenza al 05/2021 del marchio Veliero. La ragione sociale dell’OSA è Sgattoni Surgelati S.R.L., con indirizzo Acquaviva Picena (63075) Ascoli Piceno – Via Giacomo Matteotti numero 8. Il lotto di produzione interessato al ritiro è il L-13ES, con marchio di identificazione dello stabilimento IT 547 CE.

Il secondo prodotto bloccato per Listeria è un carpaccio di pesce spada affumicato della Gastronomia Valdarnese Srl. Il lotto contaminato è il numero 63 E 31, con il marchio di identificazione dello stabilimento in cui è stato prodotto IT 2648 CE. Si vende in confezioni da 100 grammi ciascuna con scadenza fissata per il 23/10/2021.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Richiami alimentari della settimana: cosa vi siete persi dal 16 al 23 ottobre

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da @haccpsystemgroup

Entrambi i batteri sono responsabili, una volta assunti, di gravi problemi intestinali, dai semplici nausea, capogiri, vertigini, dissenteria, fino a febbre alta e spossatezza che richiedono il ricovero urgente in ospedale.